Home / MUSICAL / I PROMESSI SPOSI AGLI ARCIMBOLDI

I PROMESSI SPOSI AGLI ARCIMBOLDI

Teatro degli Arcimboldi
V.le dell’Innovazione 20 – Milano

Dal 14 al 30 DICEMBRE 2010
Dal lunedì al sabato ore 21.00
Domenica ore 16.00
24 e 25 dicembre riposo

Dopo il trionfale debutto a San Siro del 18 giugno scorso davanti a ventimila spettatori, dopo le cinque entusiasmanti repliche di luglio nella Valle dei Templi di Agrigento che hanno raccolto altri quindicimila spettatori, torna a Milano, al Teatro degli Arcimboldi, l’Opera Moderna I Promessi Sposi con la musica e gli arrangiamenti di Pippo Flora e la riduzione teatrale, il testo e la regia di Michele Guardì.

“Ecco, ecco Milano… avere un sogno adesso qui non è reato…”  – È la prima cosa che ho pensato entrando al Duomo, allo Stadio di San Siro ed ora agli Arcimboldi. Una città amica che mi ha abbracciato e mi abbraccia ricambiando un mio antico amore… Qui ho debuttato come autore televisivo, qui ho realizzato il mio sogno teatrale… Grazie, Milano”. (Michele Guardì)

Le repliche al Teatro degli Arcimboldi, le prime in un teatro chiuso, prevedono l’identica struttura tecnica progettata per il debutto del 18 giugno, con  un impianto scenografico di grandissime dimensioni, un palcoscenico girevole su un fronte di venti metri, oltre a due palcoscenici mobili  laterali di otto metri di diametro.

Invariata la grande compagnia: più di cinquanta artisti in scena tra attori e corpo di ballo.

Principali interpreti:
Renzo – Graziano Galatone
Lucia – Noemi Smorra
Don Rodrigo – Giò di Tonno
La Monaca di Monza – Lola Ponce
L’Innominato – Vittorio Matteucci
Fra’ Cristoforo e Cardinale Borromeo – Christian Gravina
Don Abbondio – Antonio Mameli
L’avvocato Azzeccagarbugli – Antonio De Gobbi
La madre di Cecilia – Chiara Luppi
Il Griso –Alessandro Calamai
Agnese – Paola Lavini
Egidio – Enrico D’Amore
Il Conte Attilio – Cristian Mini

Le musiche, ormai è noto, sono state realizzate da un’orchestra sinfonica di settantadue elementi diretta dal maestro Renato Serio e dal coro di quaranta elementi di Maria Grazia Fontana.

Le scene sono di Luciano Ricceri, le coreografie di Mauro Astolfi, i costumi sono disegnati da Alessandro Lai e realizzati dalla storica sartoria teatrale Tirelli new balance sneakers for women sale. I gioielli sono di Gerardo Sacco (artista noto per aver realizzato i gioielli per i film di Franco Zeffirelli e per Liz Taylor). Il coordinamento artistico è di Giovanna Flora, mentre il coordinamento organizzativo è di Marco Aprea.

La realizzazione de I Promessi Sposi richiede lo spostamento di ben diciotto tir per il trasporto dell’impianto scenografico, dei costumi, dell’impianto luci e audio. Sarà ancora impegnato un gruppo di quaranta tecnici tra personale di scena, truccatori, costumisti e operatori agli effetti speciali, che, tra gli altri, realizzeranno la spettacolare pioggia sul palcoscenico nel corso del finale.

La Società Italiana degli Autori e Editori, nel prendere in tutela l’opera, ha concesso il patrocinio morale “per l’elevata qualità artistico-spettacolare, la precisa aderenza della stesura letteraria al romanzo di Alessandro Manzoni, nonché la forte carica emotiva che l’opera è capace di suscitare nel pubblico”.

Una rappresentazione speciale per le scuole sarà effettuata giovedì 16 dicembre alle ore 10.00

LA SCALETTA

I ATTO

1. OUVERTURE: OGGI COME IERI
Tutta la compagnia
Il tempo passa… la storia si ripete…

2. TI HO CERCATO… TI HO ASPETTATO
Renzo e Lucia
Renzo e Lucia si giurano amore.

3. Non s’ha da fare
Don Abbondio, il Griso e un bravo, le popolane
I bravi di Don Rodrigo ordinano a Don Abbondio di non celebrare… “quel matrimonio”.

4. Perpetua… perpetua
Don Abbondio e Parpetua
Don Abbondio, terrorizzato, racconta la sua avventura alla fedele Perpetua.

5. Parto… fuggo… il potere
Don Abbondio, Don Rodrigo, i bravi
Incubo di Don Abbondio che sogna Don Rodrigo, simbolo spietato del potere.

6. La sposa.. la sposa…
Lucia, Agnese, le amiche, i musicanti, Renzo
Tutto è pronto per la festa di nozze… Le amiche fanno festa a Lucia.

7. Finisce qui
Renzo e Lucia
Renzo, che ha incontrato Don Abbondio ferma la festa… “Lucia, Lucia… sciogli i tuoi capelli… la festa non è più festa… ora tutti via…”

8. Giustizia… giustizia…
Le amiche, Agnese, Lucia, Renzo
Le donne spingono Renzo a cercare giustizia…

9. La legge è uguale per tutti
L’avvocato Azzeccagarbugli, Renzo, i Fantasmi della Giustizia
Renzo incontra l’avvocato Azzeccagarbugli e si scontra con la realtà dei potenti… “Sì, la legge è uguale per tutti…”.

10. Il rumore del silenzio – ho ucciso un uomo… so dove andare
Fra’ Cristoforo, Agnese, Lucia, Renzo, le Ombre dei ricordi di Fra’ Cristoforo
Fra’ Cristoforo conforta Agnese e Lucia e frena Renzo che minaccia violenze su Don Rodrigo. Racconta, pentito, di essere stato anche lui vittima dell’ira… di aver ucciso un uomo… una follia senza ritorno… Andrà personalmente a implorare Don Rodrigo.

11. Vino… vino…
Don Rodrigo, il Conte Attilio, il Griso, i signorotti, Azzeccagarbugli, i bravi
Nel palazzo Don Rodrigo incontra i potenti della zona e il deferente avvocato Azzeccagarbugli. Tutti trovano esaltazione nel vino…

12. Verrà un giorno
Fra’ Cristoforo, Don Rodrigo, il Conte Attilio, i signorotti, Azzeccagarbugli, i bravi, Renzo, Lucia, Agnese, le amiche
Fra’ Cristoforo viene ammesso al banchetto. Implora e viene irriso e lancia allora la sua maledizione su una casa senza timore di Dio…

13. La notte degli imbrogli
Renzo, Lucia, Tonio, Gervaso, le donne del paese, il Griso e tre bravi, Don Abbondio e Perpetua
Agnese spinge Renzo, Lucia e due testimoni verso Don Abbondio per un matrimonio tranello. Don Abbondio sventa l’imbroglio e fa suonare le campane per mettere in fuga gli intrusi. Ma anche i bravi, che erano arrivati nottetempo per rapire Lucia, sono costretti alla ritirata.

14. La provvidenza andate, andate…
Fra’ Cristoforo, Lucia, Agnese, Renzo
Fra’ Cristoforo consiglia la fuga… avvia Lucia nel convento di Monza e Renzo presso un frate… a Milano.

15. Addio ai monti
I paesani, lucia, Agnese, Renzo, il barcaiolo
Il popolo rientra dai campi e canta il passaggio dal tramonto alla notte. Renzo, Lucia e Agnese danno l’addio ai monti…

16. La rivolta
Il popolo di Milano in rivolta
Intanto, a Milano, la carestia spinge il popolo alla rivolta…

17. La bambola col velo
La monaca di Monza, Gertrude bambina, Lucia, Agnese, le novizie, Egidio
Lucia ed Agnese raggiungono il convento della monaca di Monza, che le accoglie ed ascolta, sdegnosa, la loro triste storia. Le torna alla mente la sua storia, quella di “una bimba mai stata bambina…”.

18. Pane, pane – ecco milano
Il popolo di Milano in rivolta, Renzo, Ferrer, il Vicario
Renzo arriva a Milano… in piena rivolta… Scopre la grande macchina del Duomo… la città dove c’è tutto quello che sognava… che voleva… immaginava… dove avere un sogno non è reato…

II ATTO

1. È arrivato San Martino
Don Rodrigo, il Conte Attilio, la moglie dell’oste, la paesane, i bravi
Si festeggia l’arrivo di San Martino. È festa in piazza… nelle taverne…

2. Che cos’è questo fuoco…
Don Rodrigo, un’apparizione di Lucia
Don Rodrigo, tra i fumi del vino, si tormenta al pensiero di Lucia.

3. È tornato il Griso
Don Rodrigo, il Conte Attilio, i bravi avvinazzati, il Griso
Il Griso, incaricato del rapimento della ragazza, torna a mani vuote, ma ha scoperto dove si nasconde…

4. Amore che…
La monaca di Monza, Egidio, le suore del convento, Lucia, Renzo
Gertrude, la monaca di Monza, canta l’amore che è stato il suo peccato… quell’amore che è anche il tormento di Egidio, il suo impossibile amore. Amore che… non possono avere neanche Lucia… e Renzo…

5. Violiamo la clausura
Don Rodrigo, il Conte Attilio, il Griso, i bravi
I bravi propongono di violare la clausura. Don Rodrigo decide di fare intervenire l’uomo che sta sopra ogni potere.

6. L’innominato
L’innominato, i suoi pensieri neri, il Nibbio, Don Rodrigo, iòl Conte Attilio, il Griso
Eccolo l’Innominato, violento, spietato, più forte di ogni forza. Egli manda il Nibbio da Egidio.

7. Fatela uscire
Egidio, il Nibbio, la monaca di Monza, Lucia
Egidio tormenta Gertrude e la convince a spingere Lucia fuori dal convento, di notte…

8. Il rapimento
Lucia, il Nibbio, due malviventi
Il Nibbio e due complici rapiscono Lucia.

9. Il buio della notte
Lucia, la vecchiaccia, l’Innominato
Lucia si scontra con l’ombra nera dell’Innominato. Nel buio di quella notte rivede, come in un sogno, i preparativi per le nozze… il paese… il viaggio sulla barca con Renzo.

10. La mia verginità
Lucia, l’Innominato
Lucia, invocando la salvezza, fa voto di castità.

11. Un uomo niente
L’Innominato
L’Innominato, sconvolto dalla presenza di una innocente, soppesa l’inutilità della sua esistenza. Sta per togliersi la vita…

12. Campane suonate
Il Cardinale Federigo Borromeo, religiosi, il popolo in festa
Nel paese ai piedi del castello dell’Innominato il popolo in festa accoglie il Cardinale Federigo Borromeo. L’Innominato si risolve a incontrarlo… “Ti voglio parlare… parlare… capire…”

13. Solo il silenzio
Il Cardinale Federigo Borromeo, l’Innominato religiosi, il popolo
L’incontro con il Cardinale e la conversione dell’Innominato.

14. Il curato… il curato…
Il Cardinale Borromeo, l’Innominato,
Don Abbondio, religiosi, il popolo in festa
Viene chiamato Don Abbondio perché vada al castello a liberare la sua parrocchiana…

15. Vieni bestia
Don Abbondio, il segretario del Cardinale, una mula
Paura di Don Abbondio e avvio al castello in compagnia di una mula…

16. Ti do la libertà
L’Innominato, Lucia, Don Abbondio, Agnese
L’innominato libera Lucia.

17. I Lanzichenecchi – le lettere
I lanzichenecchi, Renzo, uno scrivano, Agnese, Lucia, Don Ferrante
Arrivo dei lanzichenecchi. Violenze, fuoco e il contagio della peste.

18. La peste – la madre di Cecilia – Dagli all’untore
Appestati, monatti, la madre di Cecilia, Renzo, una donna disperata
Tra gli appestati la madre di Cecilia… Renzo aiuta una povera donna e viene indicato come untore…

19. Il tradimento…
Don Rodrigo, il Griso, i monatti
Don Rodrigo è contagiato dalla peste. Tradimento del Griso che chiama i monatti.

20. Il lazzaretto: il pane del perdono – ti ho aspettato – ti sciolgo dal voto – la vita fugge via…
Renzo, Fra’ Cristoforo, Don Rodrigo, Lucia Agnese, il Griso, gli appestati, i monatti
Renzo incontra Fra’ Cristoforo e si scontra con Don Rodrigo morente. Incontro con Lucia. Don Rodrigo muore. Fra’ Cristoforo scioglie il voto di Lucia.

21. Padre nostro
Il Cardinale e tutti
Il Cardinale Borromeo canta con il popolo la preghiera del Padre Nostro. Sotto la pioggia purificatrice torna, per tutti, la vita.

22. Suonate campane – ecco… ecco Milano
Tutta la compagnia
I saluti al pubblico che canta con noi…

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top