Home / MUSICAL / ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DELL'OPERETTA-VENT'ANNI INSIEME. GALA INTERNAZIONALE DELL'OPERETTA E DEL MUSICAL

ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DELL'OPERETTA-VENT'ANNI INSIEME. GALA INTERNAZIONALE DELL'OPERETTA E DEL MUSICAL

di Ilaria Faraoni

L’Associazione Internazionale dell’Operetta Friuli Venezia Giulia compie vent’anni. Tante le iniziative organizzate nel corso di questi lunghi anni, dal Premio Internazionale dell’Operetta al Premio Nazionale Sandro Massimini e poi gala, spettacoli, concerti, seguendo un percorso che arriva fino al musical; si ricordi anche la mostra storica sull’operetta Tu che m’hai preso il cuor.

Il Presidente Claudio Grizon ha annunciato, nella conferenza stampa del 16 ottobre, la volontà che i festeggiamenti per la ricorrenza, che prenderanno il via il 10 novembre al Rossetti di Trieste con un Gala internazionale dell’operetta e del musical, riguardino tutta la città.

“Crediamo – ha concluso Grizon – che grazie alla lungimiranza della Regione FVG e al nostro appassionato lavoro, la piccola lirica potrà continuare ad essere un valore aggiunto nella cultura musicale del nostro territorio e, se ben gestito, anche in futuro elemento qualificante della sua offerta turistica e culturale”.

Tanti gli artisti che saranno presenti per celebrare la ricorrenza, fra i quali il soprano Daniela Mazzuccato, il tenore Max Renè Cosotti e la star internazionale Cheryl Porter. Suonerà inoltre l’orchestra “Filarmonia Veneta” diretta dal Maestro Romolo Gessi.

Non potrà mancare poi Paolo Limiti, vincitore, tra l’altro del Premio Internazionale dell’Operetta nel 2006.

Sul versante “Musical” presenzieranno invece il compositore ungherese Sylvester Levay, al quale verrà assegnato il Premio Internazionale dell’Operetta – 25.a edizione e Simone Leonardi, vincitore del Premio Massimini, che sarà festeggiato da Antonello Angiolillo (Premio Massimini 2000) e Mirko Ranù, suoi colleghi nel musical Priscilla, di cui verrà proposta anche una presentazione.

Le iniziative per il ventennale si concluderanno il 18 dicembre con Ballo al Savoy prodotto dall’Associazione dell’Operetta.

Seguono comunicato stampa e info dettagliate:


Daniela Mazzucato e Paolo Limiti, due Premi Operetta, l’orchestra “Filarmonia Veneta” diretta dal maestro Romolo Gessi, tanti cantanti, una star internazionale come Cheryl Porter apriranno, con un Gran Galà, i festeggiamenti per il Ventennale dell’Associazione Internazionale dell’Operetta il 10 novembre al Rossetti di Trieste.

“Quello di questi vent’anni è per noi un bilancio lusinghiero di impegno e di successi che hanno contribuito a riconfermare senza dubbio a Trieste, mosaico di culture e tradizioni, il ruolo di capitale dell’operetta in Italia”.

Ha esordito così Claudio Grizon, presidente dell’Associazione Internazionale dell’Operetta FVG, nel corso della conferenza stampa che s’è tenuta oggi al Politeama Rossetti per illustrare il programma predisposto dall’associazione in occasione dei primi vent’anni di attività.

“Dal 1992 ad oggi – ha ricordato Grizon – accanto alla mostra storica sull’operetta Tu che m’hai preso il cuor, al Premio Internazionale dell’Operetta ed al Premio Nazionale Sandro Massimini, si sono moltiplicate iniziative, concerti, spettacoli, gala e produzioni varie dall’operetta, allo spettacolo musicale fino al musical per intercettare le sensibilità ed i gusti musicali dei giovani”.

“Quello di questi vent’anni – ha spiegato il presidente Grizon – è per noi un bilancio pieno di ricordi, soddisfazioni e successi: un sincero “grazie” vada in quest’occasione ai tanti protagonisti di questa entusiasmante avventura ed in primo luogo alla Regione, che a suo tempo volle questa istituzione e che ha creduto nel tempo in questo progetto, ma poi al nostro affezionato pubblico che ci ha seguito in tutti questi anni apprezzando i nostri spettacoli e manifestando il suo entusiasmo per la piccola lirica con continui “tutto esaurito”.

“La ricorrenza ci offre oggi l’occasione per guardarci indietro – ha proseguito il presidente – per fare un bilancio delle iniziative promosse:25 edizioni del Premio Internazionale dell’Operetta, 13 Premi Nazionali Sandro Massimini, 10 presentazioni della Mostra Storica sull’operetta, 7 edizioni di TriesteOperetta al Ridotto, 9 cartelloni dei Pomeriggi Musicali al Rossetti e circa 450 iniziative musicali o culturali promosse complessivamente alle quali hanno assistito migliaia di spettatori in regione, in Italia e all’estero.

“Mi piace ricordare in quest’occasione – ha aggiunto il presidente – in particolare gli spettacoli di Luci e Suoni a Miramare, Napoleone canta l’operetta a Villa Manin e La Maga a Trieste e Udine negli anni ’90,  Orient Express nel 2002 al Teatro Romano, in coproduzione con La Contrada, la coproduzione della versione scenica dell’operetta Gasparone di Carl Millöcher per il Festival dell’Operetta del 2005, la produzione del Gala dell’Operetta nel 2010, in occasione della riapertura al pubblico del Castello di San Giusto e Cin Ci Là, la nostra prima operetta prodotta integralmente in regione nel 2011”.

“Abbiamo voluto che queste celebrazioni – ha spiegato Grizon – siano una festa anche per la città ed al nostro pubblico che, dopo un’estate senza operetta, possa tornare a sorridere con alcune stelle della piccola lirica e del musical e con una serie di spettacoli che daranno l’idea della nostre attività e potenzialità”.

“Con noi – a festeggiare questi vent’anni – ha annunciato Grizon – ci sarà eccezionalmente un grande amico della piccola lirica e dello spettacolo musicale, nostro premio internazionale dell’operetta 2006: Paolo Limiti”.

“Il futuro che ci attende – ha sottolineato ancora Grizon – non sembra facile ma i successi ed i riconoscimenti ricevuti in questi anni ci incoraggiano a proseguire con rinnovato entusiasmo e nuove idee. Fintanto che la Regione, le istituzioni e i nostri soci saranno consapevoli che l’operetta, lo spettacolo musicale ed il musical sono generi musicali che fanno parte della cultura della nostra gente siamo certi che saremo considerati ancora un soggetto culturale di interesse regionale da sostenere nel suo impegno a servizio della comunità regionale”.

“Crediamo – ha concluso Grizon – che grazie alla lungimiranza della Regione FVG e al nostro appassionato lavoro, la piccola lirica potrà continuare ad essere un valore aggiunto nella cultura musicale del nostro territorio e, se ben gestito, anche in futuro elemento qualificante della sua offerta turistica e culturale”.

Le celebrazioni si articoleranno in un periodo che va dal “Gala internazionale  dell’operetta e del musical” del 10 novembre alla chiusura con “Ballo al Savoy”, prodotto dall’Associazione dell’Operetta il 18 dicembre; tre appuntamenti con in mezzo “Bulli e Pupe” proposto dalla Compagnia di Corrado Abbati alla Sala Generali del Politeama Rossetti di Trieste, mentre tra il 16 e 21 novembre alla Sala Bartoli si alterneranno due spettacoli, anche questi prodotti dall’Associazione, “Goodbye Berlin” e “Un calicetto con Suppè”, e la presentazione del libro “Ines Lidelba, la contessa soubrette” di Roberta Paganelli.

Il  Rossetti è il teatro in cui fu finalmente trasferito il Festival dell’Operetta organizzato dal Teatro Verdi, nel 1970 dopo la decisione di non tenerlo più a San Giusto, per questioni atmosferiche…, e dove vi rimarrà con alterne vicende per molto tempo, in mezzo a importanti restauri dei due maggiori teatri cittadini. Il Rossetti è assurto inoltre in questi ultimi anni a tempio del musical, non solo per Trieste, ma riconosciuto come tale anche in Italia e dalle migliori produzioni estere.

Nel pensare ad una grande festa non potevano non essere chiamati i paladini dell’operetta di tanti festival triestini ai tempi di grande successo della manifestazione cittadina: il soprano Daniela Mazzucato, premio Operetta del 2003, e il tenore Max Renè Cosotti e, per sottolineare la vocazione internazionale un nome per tutti che aveva già allietato i nostri Pomeriggi Musicali al Rossetti, Cheryl Porter. Al loro fianco tanti vecchi e nuovi interpreti delle produzioni dell’Associazione, dall’immancabile Andrea Binetti, alla new entry Marzia Postogna, e ancora Ilaria Zanetti, Maria Giovanna Michelini, Stefania Seculin e Raffaele Prestinenzi. Ha entusiasticamente aderito alla festa anche un altro Premio Operetta, Paolo Limiti, che tornato quest’estate in sella alle trasmissioni musicali d’intrattenimento della RAI, è stato ben lieto di accettare la conduzione della serata del 10 novembre, con la quale si apriranno le celebrazioni del Ventennale.

Nel corso del gala saranno ospiti a Trieste due grandi personaggi del musical: Sylvester Levay, compositore ungherese, che ha scritto le musiche di Elisabeth, in scena ormai da vent’anni, e di tanti altri musical che spopolano nel mondo di lingua tedesca, ma che hanno sfondato anche a Broadway: Mozart, Rebecca, Marie Antoinette, Hexen Hexen, senza considerare tutte le colonne sonore di film hollywoodiani. A Levay verrà consegnato il Premio Internazionale dell’Operetta – 25.a edizione, mentre nella stessa serata il Massimini andrà a Simone Leonardi splendido interprete di uno dei migliori musical prodotti in Italia in questi ultimi anni: Priscilla. Simone Leonardi, peraltro interprete di operette e spettacoli teatrali agli esordi della sua carriera, è l’esempio per i giovani di oggi che la strada del successo si raggiunge attraverso la volontà, l’impegno e il sacrificio.  A festeggiare Leonardi saranno presenti con lui Antonello Angiolillo, premio Massimini nel 2000, e Mirko Ranù, protagonisti di Priscilla, un cui assaggio verrà proposto nella serata.

Le manifestazioni avranno inizio, come dall’allegato programma, il 10 novembre e termineranno il 18 dicembre prossimo, articolandosi in una serie di spettacoli al Politeama Rossetti:

  • Gala internazionale dell’Operetta e del Musical con ospiti triestini, nazionali e stranieri, con una grande orchestra e con la consegna nella serata dei due Premi, Internazionale dell’Operetta e Massimini,;
  • Spettacolo di musical, Bulli e Pupe, della Compagnia Corrado Abbati di Reggio Emilia, dedicato anche alle Scuole e ai giovani, con prezzo promozionale;
  • Operetta Ballo al Savoy prodotta dall’associazione, con interprete e regista Andrea Binetti, su un’originale riscrittura della trama di Maurizio Soldà

Le manifestazioni nella Sala Assicurazioni Generali del teatro saranno seguite da alcuni spettacoli in Sala Bartoli, le più recenti produzioni dell’associazione,

  • Goodbye Berlin in viaggio con Kurt Weill assieme a Marzia Postogna e Raffaele Prestinenzi e Corrado Gulin al pianoforte
  • Un calicetto con Suppè omaggio al grande compositore von Suppè,padre dell’operetta viennese, spettacolo scritto da Maurizio Soldà, da questi interpretato con Andrea Binetti, Marianna Prizzon, Ilaria Zanetti e Antonella Costantini e che successivamente con la collaborazione del CDM, circuitato porterà l’operetta e  Trieste in molte città italiane e in Istria.

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top