Home / MUSICAL / XI FESTIVAL DI MUSICA E ARTE SACRA A ROMA

XI FESTIVAL DI MUSICA E ARTE SACRA A ROMA

XI Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra

WIENER PHILHARMONIKER orchestra in residence

Roma e Città del Vaticano, 2-13 novembre 2012

COMUNICATO STAMPA

Dedicato all’Anno della Fede indetto da papa Benedetto XVI,

si svolgerà dal 2 al 13 novembre il

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA E ARTE SACRA

giunto all’undicesima edizione.

Sette appuntamenti nelle tre basiliche papali romane di San Pietro, San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore – alle quali si affiancano Sant’Ignazio di Loyola e Santa Maria in Aracoeli – affidati a complessi e solisti di fama internazionale, a partire dalla presenza dei WIENER PHILHARMONIKER orchestra in residence del Festival.

Inaugurazione venerdì 2 novembre con la rara Messa da Requiem di Sgambati, esecuzione straordinaria in Vaticano della Missa Anno Santo di Georg Ratzinger, fratello del papa,  grande appuntamento con la formazione da camera dei Wiener Philharmoniker e il soprano Chen Reiss con un programma mozartiano e la presenza del Westminster Cathedral Choir. E ancora i due concerti con la Settima Sinfonia di Bruckner e l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Markus Stenz, e Il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi su strumenti antichi con il debutto italiano del Johann Rosenmüller Ensemble e il Bach Choir Siegen.

Roma, 2 ottobre 2012 – Il Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra, giunto alla sua undicesima edizione, si svolgerà dal 2 al 13 novembre e sarà dedicato all’Anno della Fede indetto da Papa Benedetto XVI (11 ottobre 2012 – 24 novembre 2013). Fin dal suo nascere, la manifestazione è sempre stata promossa e organizzata dalla Fondazione Pro Musica e Arte Sacra, nata per valorizzazione l’arte sacra e il repertorio musicale sacro legato ai luoghi che ospitano i concerti del Festival. Numerosi sono gli interventi di restauro svolti in questi anni per il recupero di importanti beni artistici: a Roma, nelle Basiliche di San Pietro, San Paolo fuori le Mura, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore, Sant’Ignazio di Loyola, al Pontificio Istituto di Musica Sacra, nella Necropoli Vaticana, nel Palazzo Apostolico in Vaticano; a Loreto, al Pontificio Santuario della Santa Casa di Loreto. Quest’anno la Fondazione ha sostenuto e portato a termine il lavori di restauro del prospetto sud della Basilica di San Pietro e della Fontana della Burbera.

Dal 2 al 13 novembre saranno dunque sei i concerti e una messa accompagnata musicalmente, accolti nella cornice offerta dalle tre Basiliche papali romane – San Pietro, San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore – cui si affiancano la Basilica di Sant’Ignazio in Campo Marzio e di Santa Maria in Aracoeli. Come ogni anno il Festival richiama complessi orchestrali e corali di livello internazionale a partire dai Wiener Philharmoniker (orchestra in residence del Festival) quest’anno nella formazione da camera, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Roma Sinfonietta, il Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, dall’Inghilterra giunge il Westminster Cathedral Choir e dalla Germania il Johann-Rosenmüller-Ensemble con il Bach Choir Siegen al loro debutto italiano.

Il Festival si apre venerdì 2 novembre alle ore 21 nella Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio con una rarità musicale, la Messa da Requiem del compositore romano Giovanni Sgambati (1841-1914) eseguita dall’Orchestra Roma Sinfonietta diretta da Ulrich Walddörfer e i Cori da concerto dell’Associazione corale Stuttgarter Liederkranz, solista il baritono Ulf Bästlein.

Figura di primo piano nella vita musicale romana dell’Ottocento, nonché compositore e direttore d’orchestra, Sgambati, la cui fama e fortuna godute in vita sono inversamente proporzionali all’attenzione che oggi gli viene riservata, ebbe modo di ricevere l’attenzione il plauso di alcuni fra i più grandi compositori del XIX secolo: Liszt ne lodò le eccellenti qualità tecniche, Wagner lo stimava “notevole pianista” e “talento originale”. La Messa da Requiem per baritono, coro e orchestra, concepita negli ultimi anni dell’Ottocento e definitivamente revisionata nel 1901, la sua più impegnativa e famosa composizione, vene eseguita in prima assoluta al Pantheon nell’anniversario del primo anno della morte di re Umberto, cui è dedicata.  Adagiato nell’alveo delle composizioni funebri di Brahms e di Verdi, il Requiem di Sgambati rivela un’impronta espressiva “di maniera”, ma non mancano momenti di grande pathos e lirismo, là dove gli accenti melodici tardo-romantici si traducono in aneliti di sofferta e autentica spiritualità.

Il secondo appuntamento del Festival vede impegnata l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta da MarkusStenz mercoledì 7 novembre alle ore 21 nella Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio con la Sinfonia n. 7 di Anton Bruckner. Si rinnova, dunque, anche quest’anno la collaborazione tra la Fondazione pro Musica e Arte Sacra e il Teatro lirico capitolino che si affida alla bacchetta di uno dei maggiori direttori tedeschi dei nostri giorni, Markus Stenz, allievo di Bernstein e Ozawa, attuale Direttore musicale dell’Opera di Colonia, Direttore principale ospite della Hallé Orchestra e Direttore pricipale della Netherlands Radio Philharmonic Orchestra.

Composta tra il 1881 e il 1883, questa Sinfonia venne eseguita per la prima volta a Lipsia il 30 dicembre 1884 con successo trionfale e ad essa è dovuta in gran parte la fama di Bruckner, ormai più che sessantenne, densa di splendidi temi assai ben conosciuti dagli ascoltatori, di cui quello collocato sul consueto sfondo di attesa iniziale è considerato uno tra i più belli della storia sinfonica. E famoso è anche l’Adagio suggestivo e solenne che segue, divenuto una vera e propria commemorazione di Wagner: mentre stava per concludere questo pezzo, infatti, Bruckner ebbe notizia della morte di Wagner e volle suggellarlo con questa intensissima musica funebre. Si snoda poi la Sinfonia fino al grandioso Finale che ben risuonerà tra le navate della Basilica romana.

Il terzo appuntamento del Festival, pur essendo a carattere privato, assume un rilievo del tutto eccezionale, perché si tratta di un omaggio al fratello di Papa Benedetto XVI, Georg Ratzinger, sacerdote e musicista. Di lui sarà eseguita, infatti, domenica 11 novembre alle ore 18, la Missa Anno Santo affidata alle voci del Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina” diretto da Massimo Palombella. Il concerto, in Vaticano, sarà offerto ai Membri nel Circolo dei Sostenitori e gli Amici Categoria Gold della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra.

Nella stessa giornata, ma alle ore 21, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli risuoneranno le più celebri note di Claudio Monteverdi con il suo Vespro della Beata Vergine Maria eseguito su strumenti originali dal Johann-Rosenmüller-Ensemble diretto da Ulrich Stötzel, con il Bach-Chor Siegen.

Doppio appuntamento, poi, con il Westminster Cathedral Choir diretto da Martin Baker. Lunedì 12 novembre alle ore 20 nella Basilica Papale di Santa Maria Maggiore i coristi inglesi si affiancheranno a quelli della Cappella Sistina, per un concerto diviso in due parti: la prima dedicata alla Polifonia romana e la seconda a Sei secoli di musica corale cattolica dalle isole britanniche.

Martedì 13 novembre alle ore 17 nella Basilica Papale di San Pietro, accompagnando la Santa Messa celebrata dal Cardinale Angelo Comastri Arciprete della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano e Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano, il Coro britannico eseguirà canti gregoriani e brani di polifonia sacra di Palestrina, Tomas Luis de Victoria e Francisco Guerrero.

Sempre martedì 13, a chiusura del Festival, uno degli appuntamenti più attesi, nella Basilica di San Paolo fuori le Mura (Abside di San Paolo) alle ore 21, protagonisti i Wiener Philharmoniker nella loro formazione da camera per un concerto interamente dedicato a Mozart. Saranno eseguiti l’Adagio e Fuga in do min. K 546 (versione per archi trascritta da Mozart nel 1788 della Fuga in do min. per due fortepiani K 426), la Sinfonia n. 29 in la magg. K 201 e poi tre pezzi sacri affidati alla voce del soprano Chen Reiss: il Laudate Dominum tratto dalle Vesperae de Dominica K 321, il famosissimo e spettacolare Exsultate, jubilate K 165 e la virtuosistica aria di Amital Quel nocchier dall’oratorio sacro La Betulia liberata K 118.

Vincitrice del prestigioso Diapason D’or per il recente CD Liaisons, Chenn Reiss vanta collaborazioni con i principali teatri d’Europa, dalla Scala, alla Deutsche Oper di Berlino, dal Maggio Musicale Fiorentino al Théâtre des Champs- Élysées di Parigi, diretta da bacchette prestigiose quali sir Rattle, Barenboim, Gatti, Harding, Mehta, Nagano, Tate.

Info: Tutti i concerti e la Santa Messa sono a ingresso libero e gratuito , fino a esaurimento dei posti disponibili. Saranno riservati alcuni settori per i sostenitori e gli ospiti della Fondazione. Per informazioni su come diventare sostenitore, partecipare alle attività istituzionali della Fondazione e avere così assicurato il posto riservato a tutti i concerti del Festival, chiamare il numero 06-68808693 oppure visitare i siti:

www.festivalmusicaeartesacra.net; www.fondazionepromusicaeartesacra.net ;


XI Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra

Roma e Vaticano, 2-13 Novembre 2012

La Fondazione Pro Musica e Arte Sacra dedica il Festival 2012 all’Anno della Fede che il Santo Padre Benedetto XVI ha indetto, con l’esortazione apostolica Porta fidei,

per il periodo dall’11 ottobre 2012 al 24 novembre 2013

Venerdì 2 novembre 2012, ore 21
Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio

Giovanni Sgambati, Messa da Requiem
Orchestra Roma Sinfonietta
Cori da concerto dell’Associazione corale Stuttgarter Liederkranz
Ulf Bästlein, baritono
Ulrich Walddörfer, direttore

Mercoledì 7 novembre 2012, ore 21
Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio

Anton Bruckner, Sinfonia n. 7
Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma
Markus Stenz, direttore

Domenica 11 novembre 2012, ore 18 – Vaticano
Concerto privato in Vaticano, esclusivamente per i Membri nel Circolo
dei Sostenitori e gli Amici Categoria Gold della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra

Georg Ratzinger, Missa Anno Santo
Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”
Massimo Palombella, direttore

Domenica 11 novembre 2012, ore 21

Basilica di Santa Maria in Aracoeli
Claudio Monteverdi, Vespro della Beata Vergine Maria
Johann Rosenmüller Ensemble (con strumenti originali)
Bach-Chor Siegen
Monika Mauch, soprano I
Constanze Backes, soprano II
Beat Duddeck, controtenore
Hermann Oswald, tenore I
Nils Giebelhausen, tenore II
Dominik Wörner, basso I
Markus Flaig, basso II
Ulrich Stötzel, direttore

Lunedì 12 novembre 2012, ore 20
Basilica Papale di Santa Maria Maggiore

Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”
Massimo Palombella, direttore

Polifonia romana

Westminster Cathedral Choir
Martin Baker, direttore

Sei secoli di musica corale cattolica dalle isole britanniche

Martedì 13 novembre 2012, ore 17
Basilica Papale di San Pietro
Santa Messa celebrata da Sua Em.za Cardinale Angelo Comastri

Westminster Cathedral Choir
Martin Baker, direttore
canti gregoriani e brani di polifonia sacra di Palestrina, Tomas Luis de Victoria e Francisco Guerrero.

Martedì 13 novembre 2012, ore 21
Basilica di San Paolo fuori le Mura – Abside di San Paolo

Wolfgang Amadeus Mozart:

Adagio e Fuga in do min. K 546

Laudate Dominum da Vesperae de Dominica K 321

Exsultate, jubilate K 165

Aria di Amital Quel nocchier da La Betulia liberata K 118

Sinfonia n. 29 in la magg.  K 201
Wiener Philharmoniker (Orchestra da camera)
Chen Reiss, soprano

Info: Tutti i concerti e la Santa Messa sono a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili. Saranno riservati alcuni settori per i sostenitori e gli ospiti della Fondazione. Per informazioni su come diventare sostenitore, partecipare alle attività istituzionali della Fondazione e avere così assicurato il posto riservato a tutti i concerti del Festival, chiamare il numero 06-68808693  oppure visitare i siti www.festivalmusicaeartesacra.net;

www.fondazionepromusicaeartesacra.net

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top