Home / MUSICAL / AL MUSEO TEATRALE ALLA SCALA LA MOSTRA IL MITO NEL MITO

AL MUSEO TEATRALE ALLA SCALA LA MOSTRA IL MITO NEL MITO

Comunicato stampa:

Quest’anno ricorre il Centenario del balletto L’Après-midi d’un Faune, uno dei titoli più rappresentativi del repertorio dei Ballets Russes, la famosa compagnia che nei primi anni del Novecento rivoluzionò il modo di creare, danzare e fruire il balletto del XX secolo.

A ricordare questa esperienza artistica, avvenuta il 29 maggio del 1912 al Théâtre du Châtelet di Parigi, una mostra dal titolo IL MITO NEL MITO, curata dal noto ballerino e coreografo Toni Candeloro e dallo storico del costume Federica Tornese, organizzata dall’Associazione Michel Fokine con la collaborazione del Comune di Brindisi. La mostra sarà ospitata al Museo Teatrale alla Scala e aperta al pubblico dal 7 novembre al 9 dicembre.

Le opere esposte rievocheranno l’incanto di quell’evento, tuttora stimolo alla creatività, di quel fondamentale momento coreografico e teatrale in cui la danza raggiunse uno scopo unico ed irripetibile, dove l’illusoria leggerezza del balletto classico lasciò il posto alla concezione pura dell’artista coreografo, musicista o pittore.

Per la creazione di scene e costumi di L’Après-midi d’un Faune, il famoso impresario dei Ballets Russes Sergej Diaghilev si affidò all’intuizione artistica di Leon Bakst e scelse Vaslav Nijinskij come interprete e coreografo: ispirandosi ai bassorilievi greci ed egizi, Nijinskij diede alla coreografia una visione bidimensionale facendo muovere le figure lungo una linea obbligata. La sua intuizione riuscì ad esaltare l’idea cinica di Diaghilev che impose al “suo fauno” la simulazione di un orgasmo; Nijinskij da parte sua lo tradusse in scena in un dionisiaco e rarefatto fremito che sconcertò, tra scandalo e stupore, il pubblico dello Châtelet.

Le opere in mostra, provenienti dalla prestigiosa collezione di Toni Candeloro, spazieranno attraverso i miti di Diaghilev e di quegli artisti che seguirono la sua idea, rimanendone coinvolti.

In un percorso filologico, la mostra prenderà il via dalla nascita del balletto mitologico, con Isadora Duncan e le sue danze greche, che ispirarono il giovane Michel Fokine; Fokine che sviluppò una personale visione coregrafica sulla mitologia con Daphnis et Chloé e Narcisse (balletto di cui Nijinskij fu interprete), ma anche Leon Bakst, artista rilevante e ispiratore dei balletti mitologici.

Saranno esposti disegni e bozzetti firmati da Leon Bakst, Valentin Gross Hugo, Jean Cocteau, Bernard Daidée ed altri. Arricchiranno il percorso programmi, incisioni, foto e pubblicazioni.

Sarà proiettato inoltre un video-documentario intitolato La voce del Fauno con Milorad Miskovitch, ideato e curato da Toni Candeloro.

Museo Teatrale alla Scala
Largo Ghiringhelli 1, Piazza Scala
20121 Milano
Tel. 02.8879. 7473

Prezzi

Biglietto intero: 6 €
Biglietto gruppi: 4 €
Biglietto scuole: 2,5 €


Orari e informazioni

Il museo è aperto tutti i giorni tranne: 7 dicembre – 24 dicembre pomeriggio – 25 dicembre – 26 dicembre – 31 dicembre pomeriggio – 1 gennaio – Domenica di Pasqua – 1 maggio – 15 agosto.

Dalle 9.00 alle 12.30 (ultimo ingresso alle 12.00)

e dalle 13.30 alle 17.30 (ultimo ingresso alle 17.00)


La sala del Teatro è visibile da un palco, solo qualora non siano in corso prove o spettacoli.

Catalogo del Museo (italiano-francese, inglese-spagnolo, giapponese-tedesco) in vendita a 10 euro

Informazioni: tel. 02.88.79.7.473

Per le scuole è obbligatoria la prenotazione della visita attraverso l’indirizzo di posta elettronica  scuolemuseo@fondazionelascala.it oppure via fax allo 02.88.79.20.90 indicando riferimenti della classe, numero di persone e giorno della visita. La prenotazione è gratuita.


Visite guidate al Teatro Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Francine Garino via e-mail (garino@fondazionelascala.it) o via fax allo 02.88.79.20.90.

Visite guidate al Museo Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a:
– Civita Servizi, tel: 02.43.35.35.21
– Centro guide, tel: 02.86.45.04.33


Servizi didattici Le visite guidate si svolgono su prenotazione per gruppi organizzati e classi scolastiche. Un gruppo di guide esperte con specifica preparazione in Storia della Musica, del Teatro e dello Spettacolo  è a disposizione per illustrare le opere esposte nel contesto del nuovo allestimento museale;  per le scuole sono previsti, su richiesta, percorsi tematici musicali con ascolto.

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top