Home / MUSICAL / DEBUTTA IL VIZIETTO CON COLUMBRO E IACCHETTI

DEBUTTA IL VIZIETTO CON COLUMBRO E IACCHETTI

di Ilaria Faraoni

Debutta il 4 dicembre, al Teatro Manzoni di Milano, la nuova edizione de Il Vizietto – La Cage aux Folles nella versione di Massimo Romeo Piparo, con Enzo Iacchetti e Marco Columbro.

Lo spettacolo è tratto dal musical di JERRY HERMAN e HARVEY FIERSTEIN, basato sulla commedia omonima di Jean Poiret (la prima presentazione su Central Palc QUI)

Come nella precedente edizione le coreografie portano la firma di Bill Goodson.

Nel cast torna Russell Russell nel ruolo di Jacob; new entry, invece, Gianni Fantoni nei panni dell’On. Daniel Sant’Ann de Que.

COMUNICATO STAMPA

“IL VIZIETTO – LA CAGE AUX FOLLES”

A MILANO LA NUOVA COPPIA PROTAGONISTA DEL MUSICAL

FIRMATO MASSIMO ROMEO PIPARO:

GRANDE DEBUTTO DI ENZO IACCHETTI E MARCO COLUMBRO

AL TEATRO MANZONI

Enzo Iacchetti e Marco Columbro sono la nuova coppia protagonista de Il Vizietto La Cage aux Folles”, il musical firmato Massimo Romeo Piparo in scena dal prossimo martedì 4 dicembre al Teatro Manzoni di Milano. In uno spettacolo di grande impatto e pieno di glamour anni ’70, per la prima volta sul palcoscenico 12 uomini ballano sui tacchi a spillo coreografati da Bill Goodson e cantano con voce da soprano diretti dal Maestro Emanuele Friello. Nel cast del musical, mix di trasgressione e classicità, rigore e stravaganza, anche Russell Russell nel ruolo del bizzarro servitore di colore Jacob e Gianni Fantoni, un esilarante On. Daniel Sant’Ann de Que.

Il Vizietto, una commovente storia d’Amore (con la maiuscola), è uno degli spettacoli più amati in tutto il mondo. Una Commedia esilarante che diverte, emoziona, sorprende: portata in scena per la prima volta nel 1983, “La Cage aux Folles” si ispira all’omonima opera teatrale francese di Jean Poiret da cui fu tratto il film, con le straordinarie interpretazioni di Michel Serrault e Ugo Tognazzi. Al centro della vicenda, la coppia “di fatto” formata da Albin/Zaza e Renato, che gestisce uno sfavillante locale notturno per travestiti a Saint Tropez, dove Albin si esibisce come Drag Queen con il nome d’arte di “Zazà”. La tranquillità della coppia viene improvvisamente scossa da un evento inatteso che scatena una serie di equivoci esilaranti, con happy ending a sorpresa. Una sfida importante, uno spettacolo che in America ha ottenuto un successo straordinario negli anni ’80 e nel 2010 ha vinto l’Oscar per il miglior Musical Revival.

Un atteso ritorno per Enzo Iacchetti, il tenero Albin de Il Vizietto:Questo Musical, scritto negli anni Settanta, è di un’attualità incredibile, lo spettacolo fa ridere tantissimo ma al tempo stesso lancia un messaggio veramente importante. Per creare un mio personaggio non ho voluto rivedere né il film né la commedia. Un attore deve essere capace di tirar fuori anche la parte femminile che è in lui ma ragazzi, che fatica due ore sui tacchi!  Io e Columbro siamo due galli in un pollaio che… si prendono sotto braccio!”.

Gli fa eco Marco Columbro, nei panni di Renato: “Questo ruolo è una sfida e le sfide mi sono sempre piaciute.  Iacchetti poi è un compagno di avventura splendido, ci conosciamo da 25 anni anche se questa è la prima volta che lavoriamo insieme. Sul palco c’è una bellissima intesa, ridiamo dalla mattina alla sera…”.

Massimo Romeo Piparo sottolinea l’importanza di aver scelto per la sua messa in scena due attori eterosessuali: “E’ il momento che chi ha fatto scelte di vita più protette, come gli eterosessuali, protegga e difenda chi si batte per l’uguaglianza dei diritti di ciascun individuo. Anche sul palcoscenico”.  L’artefice dei favolosi successi di “Jesus Christ Superstar”, “Rinaldo in Campo”, “HairSpray…Grasso è bello!”, “Smetti di piangere Penelope!”, “Evita”, “Tommy”, “My Fair Lady”, “Cenerentola”, “La Febbre del Sabato Sera”, “Lady Day” e “Alta Societàe prossimamente anche di una nuova edizione di “My Fair Lady” e “The Full Monty”, porta in scena un importante lavoro di adattamento e di regia. “Affrontiamo temi come l’omosessualità e le coppie di fatto in maniera schietta, chiara e divertente” – spiega il regista – “Nel musical sono evidenti due grandi questioni del nostro tempo. La politica che attacca gli omosessuali. E gli omosessuali che rispondono con la parola Amore. Questo spettacolo serve anche a far luce sull’amore di cui sono capaci le coppie di fatto, a cominciare da quelle gay”. “Purtroppo -continua Piparo- le notizie di questi ultimi giorni rendono questo spettacolo tremendamente attuale e…urgente. Se ancora oggi un ragazzo di 16 anni si immola per difendere la propria identità, vuol dire che il vizietto dell’Italia bigotta e razzista di essere omofoba, non è ancora risolto. E noi resteremo in scena a inneggiare alla diversità per anni e anni.”

www.ilviziettomusical.it

www.lacageilmusical.it

www.peeparrow.com

“La Cage aux Folles” è un Musical americano del 1983 di Jerry Herman (musica e testi) e Harvey Fierstein (libretto). È un adattamento dell’omonima opera teatrale francese di Jean Poiret del 1973 dalla quale era stato tratto nel 1979 il film “Il Vizietto”. La produzione originale del 1983 vinse 6 Tony Award (gli Oscar del Musical), tra cui Miglior musical. Tony Award alla riedizione del 2010 come “Best Revival”.

Il Musical debuttò il 21 agosto del 1983 e chiuse il 12 novembre 1987 dopo 1761 repliche. La regia dello spettacolo fu affidata a Arthur Laurents e le coreografie a Scott Salmon. I protagonisti furono interpretati da Gene Barry e George Hearn. La produzione londinese aprí il 7 maggio 1986 e rimase in scena 8 mesi. Fra le canzoni più popolari di questa produzione meritano menzione The Best of Times e soprattutto I Am What I Am (“sono quel che sono”), un inno alla “diversità” “Questo è il mio mondo/quindi ci voglio un pizzico di orgoglio“, divenuto celeberrimo anche fra il grande pubblico grazie all’interpretazione di numerosi cantanti, in primo luogo per la versione disco di Gloria Gaynor, che ha avuto un ottimo successo di pubblico.

La storia narra la vicenda di Renato e del suo compagno Albin: gestiscono uno sfavillante locale notturno per travestiti a Saint Tropez, dove Albin si esibisce come drag queen con il nome d’arte di “Zazà”. I due, che vivono insieme da oltre 20 anni, hanno cresciuto assieme Laurent, figlio di Renato, nato da una fugace relazione eterosessuale con una ballerina. La tranquilla vita dei due viene però messa a dura prova quando Laurent annuncia di essersi fidanzato con la figlia di un politico reazionario e ultra-conservatore e che, in occasione della visita dei futuri suoceri, desidererebbe che Albin non fosse presente, per non fare cattiva impressione sul futuro suocero. Da qui ha inizio una serie di equivoci comici, che movimentano la vicenda fino a una conclusione a sorpresa.

Il Vizietto è un FILM di Edouard Molinaro del 1978, adattamento cinematografico di una commedia di Jean Poiret messa in scena nel 1973 e replicata per cinque anni consecutivi al Palais Royal di Parigi. Uno dei due protagonisti maschili, l’attore Michel Serrault, conserva il proprio ruolo anche nel film, mentre il personaggio di Jean Poiret viene qui interpretato dal grande Ugo Tognazzi.

Musical di JERRY HERMAN e HARVEY FIERSTEIN

tratto dalla Commedia omonima di Jean Poiret

Traduzione e adattamento di Massimo Romeo Piparo

con

ENZO IACCHETTI                         MARCO COLUMBRO

ALBIN/Zazà                                                RENATO

con  RUSSELL RUSSELL nel ruolo di JACOB

con  GIANNI FANTONI nel ruolo dell’ On. SANT’ANN de QUE

Luci  DANIELE CEPRANI

Suono   LUCA FINOTTI

Coreografie   BILL GOODSON

Direzione Musicale   EMANUELE FRIELLO

Adattamento e Regia  MASSIMO ROMEO PIPARO


ENZO IACCHETTI (Albin/Zazà)

Formazione

Inizia la professione di attore comico nel 1979 al Derby Club di Milano, locale che frequenta con assiduità fino al 1985 interpretando spettacoli con Salvi, Faletti, Valdi, Giobbe Covatta, Malandrino e Veronica, I Gatti del Vicolo dei Miracoli.
1990/1989 debutta con successo in teatro, protagonista di due farse di Dario Fo prodotte dal teatro dei Filodrammatici di Milano.

Teatro

2012/2011 Niente Progetti per il Futuro Regia F. Brandi
2010/2009 Chiedo Scusa al Signor Gaber Prodotto dalla Fondazione Giorgio Gaber
2006 The producers Regia S. Marconi
2006 Solo con un cane Regia M. Navone
2005 Solo con un cane Regia M. Navone
2005 Un virus nel sistema Regia M. Navone
2003 Provaci ancora,Sam Regia M. Navone
2002 Provaci ancora,Sam” di Woody Allen. Regia M. Navone
2002 Pierino e il lupo Con Orchestra da Camera della Lombardia diretta dal maestro D.Pacitti
2000 Risate al 23° piano Regian M. Parodi
1998 Il grande Iac Regia D. Sala
1997/1992 Don Chisciotte, la vera storia di Guerino e suo cugino Regia D. Sala
1995 Il colore del miele Regia D. Sala
1994 Gulliver Regia J. Swift
1993 Puccini Music Comic Show Regia D. Sala
1991 Troppa salute Regia E. Iacchetti

Televisione

2011/2004 Striscia la notizia (mesi invernali) conduce con Ezio Greggio
2010 Velone – conduzione di A. Ricci
2008 Occhio a quei due Regia C. Elia
2006/2004 Il mammo Regia M. Simonetti
2004 Benedetti dal Signore Regia F. Massaro
2001/1998 Quelli che il calcio con Fabio Fazio

1999/1998 Titolo – Pillole bonsai Regia A. Manni
1998/1997 Doppio lustro
1997/1996 Quei due sopra il Varano con L. Arena
1996 Ruvido Show con Giobbe Covatta e Giole Dix
1996/1995 La stangata con Lorella Cuccarini
1994 Italia forza

1994 Giro d’Italia
1993 Di domenica

1990 Canzoni bonsai (diventa ospite fisso del Maurizio Costanzo show)
1989 Banane
1988 Tirami su
1987 Fate il vostro gioco
1986 Sportacus

Cinema

2009 L’Ultimo Crodino Regia U. Spinazzola
2006 Marameo Regia R. Colla
2004 In questo mondo di ladri Regia C. Vanzina
2002 Il segreto del successo Regia M. Martelli
1999 Tifosi Regia N. Parenti
1999 La grande Prugna Regia C. Malaponti
1998 Avere o leggere Regia C. Sarti
1997 Da cosa nasce cosa…” Regia A. Manni
1995 Come quando fuori piove Regia B. Gaburro
1992 Oro Regia F. Bonzi

Editoria

1997 Questo si che è amore mica bau bau micio micio Mondadori
1995 Il colore del miele Mondadori
1995 Belador il Magnifico Comix
1992 Il pensiero bonsai Mondadori

Discografia

2010/2009 Chiedo Scusa al Signor Gaber
1999/1998 La vera storia di Babbo Natale J-Record
1995 Il colore del miele WEA
1992/1991 Canzoni bonsai Polygram
1984 Quando c’è la salute (non in distribuzione)
1971 Mi ricordo 45 giri.

Premi

2010 Premio Speciale Terzo Festival Internazionale Film Corto Un Sorriso Diverso Tulipani di Seta Nera
2001 Premio Kei Award Testimonial per spot pubb Birra Moretti
1999/1994 Telegatto per la trasmissione Striscia la notizia
1998 Migliore attore protagonista maschile al Festival internazionale del cinema di Salerno nel lungometraggio Da cosa nasce cosa
1995 Maschera d’argento al “Gran Premio della TV” come rivelazione televisiva
1995 Telegatto per la trasmissione La stangata

MARCO COLUMBRO (Renato)

Nasce a Viareggio nel 1950 e dopo aver studiato psicologia e pedagogia all’Università di Firenze, Marco Columbro inizia la sua carriera artistica al Refettorio, il più celebre locale di cabaret assieme al Derby di Milano, dove viene notato da un regista teatrale che gli propone di fare teatro per ragazzi.

Debutta come attore di teatro nel 1976, lavorando per dieci anni con diverse compagnie teatrali, dalla “Giullari Teatro Popolare” diretta da Arturo Corso – braccio destro di Dario Fo – a quella del Teatro di Porta Romana. Nel ‘78 recita nella “Histoire du soldat” di Igor Stravinskij , prodotto dalla Scala di Milano con la regia di Fo, e nell’80 in “Gli arcangeli non giocano a flipper” sempre testo e regia di Fo.

Ha debuttato in televisione con la RAI, nel 1975, prendendo parte allo sceneggiato Marco Visconti, per la regia di Anton Giulio Majano.

La celebrità maggiore gli arriva dalla televisione nel 1979, dove debutta prima con le reti RAI in “Fantastico” e in “Fresco Fresco” (1980) e poi, nel 1981 col passaggio a Fininvest e alla neonata Tele Milano, che diventerà nell’arco di pochi anni Canale 5.

Per la rete “ammiraglia” della Fininvest, Columbro doppia il pupazzo Five, mascotte della neonata Canale 5, presente in Pomeriggio con Five, uno dei primi contenitori di cartoni animati di Mediaset. Nella stessa trasmissione, ha affiancato Fabrizia Carminati nella confezione di sketch per bambini. A partire dal 1980 conduce il primo programma mattutino della TV italiana in coppia con Antonella Vianini, “Buongiorno Italia”. Riscuote in seguito un successo incredibile con la trasmissione preserale “Tra moglie e marito” (tre Ha poi preso parte alla prima serie del celebre programma televisivo Drive In, in onda nella stagione 1983 – 1984.

Nella seconda metà degli anni ottanta ha condotto svariati programmi giornalieri come Autostop, nel 1984 su Italia 1, Help!, con Fabrizia Carminati per tutta la stagione 1984/1985, C’est la vie, quiz successivamente condotto da Umberto Smaila e Studio 5, quest’ultimo nella stagione 1986/1987. Proprio nel 1987 ha trovato una collocazione fissa conducendo Tra moglie e marito, people show del preserale di Canale 5 da lui condotto per quattro edizioni, fino al 1991.Sull’onda del successo di questa trasmissione ha vinto il suo primo Telegatto come personaggio maschile del 1989, mentre l’anno precedente il premio era stato assegnato alla trasmissione stessa in quanto “Trasmissione rivelazione dell’anno” e nello stesso 1989 e nel 1990 come “Miglior trasmissione di giochi in tv”.

Ha debuttato in prima serata nell’estate del 1990 conducendo il varietà Bellezze al bagno, molto simile al celebre Giochi senza frontiere trasmesso dalla RAI, che avendo riscosso un buon successo è stato successivamente ripreso anche per un’edizione invernale, andata in onda tra il gennaio e il febbraio 1991, intitolata Bellezze sulla neve e condotta da Columbro affiancato da Francesco Salvi e Lorella Cuccarini; con quest’ultima ha iniziato proprio con questo programma un lungo sodalizio professionale, che li ha resi una delle coppie televisive più note ed apprezzate degli anni novanta. Hanno infatti condotto, dal 1991 al 1993, due edizioni del contenitore domenicale di Canale 5 Buona domenica[13] e

in particolare cinque edizioni del noto varietà di prima serata Paperissima, spalmate tra il 1991 e il 2000, quattro edizioni di Trenta ore per la vita e il varietà del sabato sera A tutta festa, andato in onda nella primavera del 1998. Nel 1992 ha inoltre vinto il suo secondo Telegatto come personaggio maschile dell’anno.

Colpito da un aneurisma cerebrale nel dicembre del 2001, torna già nell’autunno del 2002 in tv, chiamato a sostituire Teo Teocoli in un’ennesima edizione di Paperissima, affiancato da Natalia Estrada, mentre nel 2003 torna in coppia con Lorella Cuccarini conducendo in RAI un’edizione di Scommettiamo che… I successi televisivi di questi anni li ha riscossi anche con le fiction grazie a pellicole come Caro maestro, nel quale ha interpretato l’insegnante di scuola elementare Stefano Giusti, affiancato da Stefania Sandrelli, Sandra Mondaini, Franca Valeri ed Elena Sofia Ricci, Leo e Beo e Non ho l’età; altra serie televisiva degna di nota è stata Ugo, prodotta nel 2002, nel quale era affiancato da Barbara d’Urso. Nonostante il grande impegno televisivo, Marco Columbro porta avanti il suo grande amore per il teatro iniziato alla fine degli anni settanta.

Per due stagioni, dal 1994 al 1996, è in scena con Lauretta Masiero e Mariangela D’Abbraccio in “Twist”, commedia brillante di Clive Exton. Dal ’97 al ’99 recita con Barbara De Rossi in “L’anatra all’arancia” di Marc Gilbert Sauvajon, seguito nel 2001 da “L’anno prossimo alla stessa ora” di Bernard Slade assieme a Maria Amelia Monti, tutti per la regia di Patrick Rossi Gastaldi. Ritorna in scena per tre stagioni consecutive, dal 2002 al 2005 con “Funny money” accanto a Francesca Draghetti della Premiata Ditta e nel 2006 porta in teatro con Chiara Moschese “Tootsie. Il gioco dell’ambiguità” nel celebre ruolo che fu di Dustin Hoffmann.

A 13 anni da “Twist”, nel 2008/9 torna a lavorare con Mariangela D’Abbraccio in un’altra commedia di Slade, “Romantic comedy”, per la regia di Alessandro Benvenuti. Nel 2011 è con Paola Quattrini in Daddy Blues con la regia di Vincenzo Salemme.

RUSSELL RUSSELL (Jacob)

Formatosi alla prestigiosa BROADWAY DANCE CENTER e alla famosa “HIGH SCHOOL of MUSIC and ARTS” di New York, reso celebre dal film “FAME – Saranno Famosi” e reduce dai musical di Broadway, Russell giunge in Italia come primo ballerino accanto a Nadia Cassini e Cristian De Sica in “STUDIO 80” su Rai1. Russell, oltre ad essere stato front man degli EASY GOING, storico gruppo musicale degli anni 80′, protagonisti indiscussi delle classifiche Dance, ha pubblicato diverse “hit” da solista, come “NOBODY SHOULD JUDGE”,, “VENUS” e la versione house del successo planetario di Sylvester anni 70, “DO YOU WANNA FUNK”. Coreografo e showman di decine di programmi televisivi in prima serata sulle reti RAI e Mediaset, in teatro recita con Luigi Lo Cascio in “SALOME’”, ed era “Horse”, l’anziano spogliarellista nero, in “THE FULL MONTY”, per la regia di Gigi Proietti. Strepitoso nel ruolo del cameriere folle “Jacob”, sia ne “IL VIZIETTO” con Johnny Dorelli e Paolo Villaggio che in “LA CAGE AUX FOLLES – IL VIZIETTO” con Massimo Ghini e Cesare Bocci, quest’anno torna in scena per la terza volta nello stesso ruolo, qui accanto a Enzo Iacchetti e Marco Columbro. Protagonista del film “JOCKS”, nel 2012 è protagonista con Lino Banfi nel film “Buona Giornata” dei fratelli Vanzina. Insieme alla sua band, “Sense Of Life”, è l’anima musicale alle feste e nei locali più esclusivi della Puglia.

GIANNI FANTONI (On. Sant’Ann de Que)

Gianni Fantoni è nato a Ferrara il 20 giugno 1967 sotto il segno dei gemelli. La sua carriera inizia nel 1990, come concorrente di un fortunato programma di Rai Due dedicato a giovani talenti: “Stasera mi butto”. Viene eliminato, ma le doti non tardano a emergere comunque, e in maniera più evidente, già dal 1991 quando al “Maurizio Costanzo Show” propone l’innovativa imitazione degli oggetti calamitando i favori del pubblico, diventando subito un classico. Da quel momento in poi è un crescendo di esperienze eccezionali relativamente all’età anagrafica: è conduttore di “Striscia la Notizia” in coppia con Claudio Bisio nel 1992, a soli 25 anni, e perfeziona il suo talento occupandosi di tutte le opportunità che lo spettacolo offre. Radio, teatro, cinema, e televisione lo vedono non solo come attore e interprete ma anche come autore.

Come regista cinematografico ottiene subito consensi: alla prima esperienza con un cortometraggio, “Il Calciobalilla”, vince il premio alla miglior regìa dalle mani di Giuliano Montaldo e Vincenzo Cerami al concorso “Cinema in diretta” di Aosta nel 2001. Ha scritto 6 libri, e si diletta a intrattenere i fans con una battuta al giorno sui principali social networks.

Appassionatissimo di alta tecnologia, è uno dei pochi attori comici – se non l’unico – che si occupi personalmente del proprio sito internet.

Il musical è un genere in cui si cimenta per la prima volta, e già si sa che non sarà l’ultima…

www.giannifantoni.com

www.facebook.com/giannifantonifanpage

www.twitter.com/giannifantoni

www.youtube.com/giannifantoni

BILL GOODSON (Coreografie)

Californiano, è stato ballerino e coreografo dei video musicali di artisti come Jackson Five, Michael Jackson, Gloria Estefan e Steve Wonder, Diana Ross. Per anni cura le coreografie del Moulin Rouge di Parigi.  Svolge un’intensa attività di insegnamento in tutto il mondo: da Los Angeles (Edge Performing Arts-Dupree Dance Academy), a Parigi (Studio Harmonic), e da Stoccolma (Ballet Academien), a Tokio (Broadway Dance Center). In Italia, tra le altre cose, ha realizzato le coreografie di numerose trasmissioni RAI come “G.B. Show” con Gino Bramieri, “Torno Sabato” con G. Panariello nel 2001, “La Bella e la Bestia” con Lucio Dalla e Sabrina Ferilli, “Numero 1” di Pippo Baudo con Paola Barale nel 2002, “Torno Sabato” ediz. 2003 e 2004, “Sognando Las Vegas” con Luisa Corna. Nel 2004 è stato coreografo per il tour “CATTURA IL SOGNO” di RENATO ZERO. Nelle ultime edizioni è stato coreografo ospite della trasmissione “Amici” di Maria De Filippi. Nella stagione 2008/2009 ha curato le coreografie del musical “Hairspray – Grasso è bello” per la regia di Massimo Romeo Piparo. Attualmente cura le coreografie della trasmissione televisiva Chiambretti Night presentata da Piero Chiambretti.

EMANUELE FRIELLO (Direzione musicale e orchestrazioni aggiunte)

Esperienza più che decennale in campo teatrale e televisivo. Inizia lo studio del pianoforte a 12 anni e pubblica il suo primo disco a 14 anni. Prosegue gli studi accademici conseguendo i diplomi in Composizione, Strumentazione per Banda e Musica Jazz presso il conservatorio “A.Casella” dell’Aquila, il diploma di specializzazione in Musicologia Afroamericana a Siena e la Laurea in DAMS presso l’Università “Tor Vergata” di Roma. Nel 1996 è fondatore e co-direttore con Paolo Damiani dell’orchestra IS Ensemble. Attivo come pianista e tastierista in ambiti jazz e pop, dal 2002 è direttore della Maurizio Rolli Big Band, orchestra con cui ha partecipato a diversi festival jazz italiani e con cui ha registrato Moodswings con la partecipazione di M. Manring, M. Stern, F. Bosso.  Sempre nel 2002 ha vinto il primo premio al concorso annuale per composizioni jazz di Roccella Jonica. Dal ’98 inizia ad occuparsi di musical come assistente musicale, direttore, arrangiatore e compositore, prima con la Compagnia della Rancia (A Chorus Line, Le Notti di Cabiria, Hello Dolly, A Qualcuno Piace Caldo, Dance), poi a Londra con Fame, Cats e Saturday Night At The Movies, quindi con la Planet Musical di M. Piparo in La Febbre Del Sabato Sera, My Fair Lady, Nights On Broadway e Lady Day, di cui ha anche scritto le musiche originali. Ha collaborato con l’Artistica come Direttore Musicale per la versione italiana di Fame. Tra gli ultimi impegni televisivi Sabato Italiano (RAI 1, Tastiere), Garda…che Musical! (RAI 2, Consulenza ai testi, Direzione d’Orchestra, Arrangiamenti), Reality Circus (CANALE 5, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Notti sul Ghiaccio edizioni 2006 e 2007 (RAI 1, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Miss Italia nel Mondo (RAI 1, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Usa la Testa (RAI 1, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Stella Gemella (CANALE 5, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti). Ha tenuto corsi e seminari presso le Università di Roma “Tor Vergata” e di Messina come lecturer. Insegna regolarmente in diverse scuole italiane, in particolare a Milano e a Roma dove è docente di Storia del Musical, Repertorio Musical e Orchestrazione. Nel 2008 ha completato l’allestimento della versione italiana di Hairspray, prima in lingua non inglese, in qualità di Direttore Musicale, Orchestratore, Vocal Arranger e Supervisore degli Adattamenti delle canzoni. Nel 2009 è stato impegnato nell’allestimento di Cenerentola di Hammerstein & Rodgers che ha aperto la stagione al Teatro Smeraldo (Milano). Nel 2009 ha partecipato al tour italiano di Cats della compagnia della Rancia. Nella stagione 2010/2011 ha diretto l’Orchestra nel Musical “Jesus Christ Superstar” per la regia di Massimo Romeo Piparo.

MASSIMO ROMEO PIPARO (Regia)

MASSIMO ROMEO PIPARO ha studiato Lettere Moderne presso l’Università di Messina. Dal 1989 è Giornalista pubblicista e fino al ’94 collabora con la redazione Spettacoli del quotidiano “La Gazzetta del Sud” come critico musicale. Nell’anno Accademico 2006/2007 insegna “Istituzioni e tecniche di Regia” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Messina. Nel ’95 è stato Direttore Artistico del Teatro Greco di Tindari. Nel 1996 dirige Corrado Guzzanti nel suo debutto teatrale con lo spettacolo Millenovecentonovantadieci. Nel ’98 fonda la PLANET MUSICAL ITALY con cui ha prodotto e diretto le edizioni originali dei musical più famosi: Evita, Tommy, Jesus Christ Superstar. Con quest’ultimo allestimento è riuscito a riportare sulle scene, a trent’anni dal film, Carl Anderson nel ruolo di Giuda, vantando tutt’oggi il record italiano del Musical più longevo coi suoi 11 anni consecutivi di programmazione. Ha inoltre curato la traduzione in italiano e diretto l’edizione integrale del Musical My Fair Lady. Dal 2001 è in programmazione il grande successo La Febbre Del Sabato Sera che ha già registrato il record italiano di programmazione nello stesso Teatro con 16 settimane consecutive al Nazionale di Milano ed è stato lo spettacolo più visto della stagione 2002/2003 (fonte:Borsa Teatro del “Giornale dello spettacolo”).  Nell’estate del 2002 ha inaugurato il Festival di Benevento Città Spettacolo diretto da Maurizio Costanzo, con il musical Lady Day- La signora Billie Holiday interpretato da Amii Stewart, di cui ha scritto il libretto originale. Dal 2000 al 2004 è il Direttore Artistico del TEATRO NAZIONALE di MILANO. Nel 2004 per la BALLANDI ENT. è autore per il programma RAI UNO Stasera pago io – Revolution condotto da Fiorello. Dal febbraio 2005 è autore e capo progetto delle tre edizioni di Ballando con le Stelle condotto da Milly Carlucci su RAIUNO. Nell’estate 2005 è direttore artistico e capo progetto della rassegna Garda che…Musical! e dello speciale in prima serata Garda on Broadway su RAI DUE. Nel 2006 è Direttore Artistico e Autore per la ENDEMOL ITALIA di Notti sul Ghiaccio condotto da Milly Carlucci su RAI UNO. Dal Giugno 2005 è stato Direttore Artistico del TEATRO STABILE DI MESSINA. Nel Gennaio 2007 ha debuttato con un nuovo Musical di Cole Porter, Alta Societa’ interpretato da Vanessa Incontrada. Nell’estate 2007 è stato impegnato con il Festivalbar 2007 per ITALIA 1. Ha infine curato la direzione artistica, e ne è stato capo-progetto, di Miss Italia nel Mondo e Miss Italia 2007 per Raiuno. Dal Gennaio 2008 è consulente di RAI UNO per lo sviluppo e la creazione di nuovi format TV. La stagione teatrale 2008/2009 lo vede impegnato nella messinscena di due nuovi musical: Hairspray – grasso è bello, eletto a Londra e Broadway “miglior musical dell’anno”, e Cenerentola, con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo, con le straordinarie musiche e canzoni di Rodgers & Hammerstein.

Nella stagione 2010/2011 riporta in scena nei maggiori teatri italiani, dopo 15 anni dalla prima rappresentazione italiana e al suo 40°anniversario, lo storico musical Jesus Christ Superstar un grande successo di pubblico e critica con Max Gazzè e Ivan Cattaneo nel ruolo di Erode, Matteo Becucci, Mario Venuti, Simona Bencini e Paride Acacia. Massimo Romeo Piparo è il Direttore Artistico del Festival Arte a Tindari. Oltre al musical La Cage aux Folles, nella stagione 2011/2012, Massimo Romeo Piparo porta in Tour la Commedia brillante “tutta al femminile” Smetti di piangere Penelope! Con Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo, che arriva in Italia per la prima volta dopo lo strepitoso successo ottenuto a Parigi, dove è rimasto in scena per tre anni consecutivi con oltre 600 repliche all’attivo.

Sempre nello stesso anno è impegnato col Teatro Sistina di Roma per un riallestimento-colossal in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia della grande Commedia musicale di Garinei & Giovannini Rinaldo in Campo con musiche di Domenico Modugno e interpreti Serena Autieri e Fabio Troiano. In questa stagione, Massimo Romeo Piparo porta in tour altri due grandi musical: “My Fair Lady” con Vittoria Belvedere e Luca Ward e “The Full Monty” con: (in ordine alfabetico) Paolo Calabresi, Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Paolo Ruffini, Jacopo Sarno e Pietro Sermonti.

PEEP ARROW ENTERTAINMENT

Peep Arrow è la nuova sigla del direttore artistico Massimo Romeo Piparo che eredita l’intensa attività realizzata negli anni con Planet Musical.

PLANET MUSICAL nasce nel 1998 in Sicilia, a Messina, come evoluzione del Teatro della Munizione: compagnia teatrale creata nel 1990 da Massimo Romeo Piparo. Sulla base di una profonda conoscenza del teatro e soprattutto del genere “musical”, Planet ha contribuito in modo importante a sviluppare la conoscenza e la cultura del musical in Italia. Per la prima volta, infatti, presenta sul mercato teatrale italiano i grandi musical in lingua originale facendo conoscere al nostro pubblico il grande Sir Andrew Lloyd Webber.

E’ del 1994 la prima opera teatrale “Jesus Christ Superstar” di Webber e Rice, allestita e rappresentata in diverse versioni fino al 1999 ottenendo il “Premio speciale Bob Fosse – Targa R. Rascel” per l’allestimento. Proprio con quest’ultimo allestimento il regista Massimo Romeo Piparo è riuscito a riportare sulle scene il grande Carl Anderson che, come nel celeberrimo film diretto da Norman Jewison, veste ancora, anzi per l’ultima volta, i panni di Giuda. Accanto a lui, nel ruolo della Maddalena, una splendida Amii Stewart.

Nel 2000, anno del Grande Giubileo, il musical prodotto da Planet ha ottenuto un riconoscimento ufficiale dalla Santa Sede e, Carl Anderson, Olivia Cinquemani (un’emozionante Maddalena) e Paride Acacia (interprete di un Gesù, pieno di vigore e sensibilità) vengono ricevuti dal Pontefice Giovanni Paolo II.

Altri titoli importanti hanno caratterizzato le produzioni della Planet Musical: nel 1998 “Tommy”, il musical anticonformista e “scorretto” scritto da Pete Townshend degli Who; nel 1999 “My Fair Lady”, portato al successo dal film che ha visto protagonista la grande Audrey Hepburn. Quest`ultima opera è stata interpretata da Olivia Cinquemani e Luca Biagini e, in seguito, da Gaia De Laurentiis e Corrado Tedeschi, entrambi ritornati dagli schermi televisivi al teatro.

Nel 2001, propone al pubblico italiano “La Febbre del Sabato Sera”, tratto dal film cult degli anni 70 interpretato da John Travolta, con le travolgenti musiche dei Bee Gees. Lo spettacolo fa registrare il record di tenitura di una produzione italiana nello stesso teatro, con le sue 16 settimane consecutive al Nazionale di Milano.

Nel 2003 Planet Musical produce un musical originale sulla vita della grande Billie Holiday: “Lady Day, la regina dello Swing”, scritto e diretto da Massimo Romeo Piparo, e interpretato da Amii Stewart.

Nel 2006 “La Febbre del Sabato Sera” è stato riallestito con i maestri di Ballando con le Stelle, il fortunato programma televisivo di Raiuno di cui Massimo Piparo è autore e direttore artistico. Questo spettacolo ha girato teatri e palazzetti di tutta Italia con un eccezionale successo di pubblico.

Nel 2007 Planet Musical porta in scena “Alta Società” con Vanessa Incontrada: ancora una anteprima italiana di uno spettacolo rappresentato sui palcoscenici di Broadway e della West End londinese.

Nella stagione teatrale 2008/2009, due nuove opere musicali: “Hairspray – grasso è bello” con Giovanna D’Angi e Stefano Masciarelli, eletto a Londra e Broadway “miglior musical dell’anno”, e “Cenerentola” con Roberta Lanfranchi, Antonio Cupo e le straordinarie musiche di Rodgers & Hammerstein.

Nel 2010/2011, per festeggiare il 15° anniversario di Jesus Christ Superstar, l’opera rock più famosa di tutti i tempi, la Planet Musical recluta un cast d’eccezione: Matteo Becucci, Simona Bencini, Mario Venuti, Paride Acacia e la partecipazione straordinaria di Max Gazzè.

PLANET MUSICAL oltre a “crescere” e lanciare giovani figure professionali di cantanti e attori ha inserito nei suoi spettacoli artisti internazionali: oltre all’indimenticato Carl Anderson e alla già citata Amii Stewart, apprezzata anche come interprete delle musiche di Ennio Morricone e Nicola Piovani, figurano nomi come Jaime Rogers, coreografo e ballerino del film “West Side Story”, Sebastien Torkia, Rocky Roberts e Bob Simon. Quest’ultimo per diversi anni ha interpretato Frank-N-Furter nel famosissimo “Rocky Horror Picture Show”. Proprio mentre era impegnato nel “Rocky Tour 2000” in Italia, ottiene ruoli da protagonista ne “La febbre del Sabato Sera”, “Evita” e “Jesus Christ Superstar”. Nel 2002 ha ricevuto le nomination per due “Italian Musical Awards”: miglior attore per “Evita” e miglior attore coprotagonista per “La Febbre del Sabato Sera” e proprio per il ruolo di Dj Monty ha vinto il premio.

Massimo Romeo Piparo ha cambiato il modo di intendere “l’opera musicale” in Italia, proponendo il vero musical con l’orchestra dal vivo e il progressivo svilupparsi dell`azione mediante dialoghi cantati, musiche e danze.

La prima produzione del nuovo corso della PEEP ARROW è la commedia brillante “tutta al femminile” Smetti di Piangere Penelope! che arriva in Italia per la prima volta dopo lo strepitoso successo ottenuto a Parigi. Lo spettacolo, nella versione adattata e diretta da Massimo Romeo Piparo, porta sul palcoscenico uno dei temi più attuali dell’universo femminile: “Il mio orologio biologico ha deciso: io faccio un figlio, chi c’è…c’è!”. Protagoniste di questa commedia sono Tosca D’Aquino, Nicoletta Romanoff (stagione 2010/2011), Roberta Lanfranchi (stagione 2011/2012) e Samuela Sardo.

Le ultime produzioni targate Peep Arrow sono:

La Cage aux Folles, la commovente storia d’amore ricca di glamour anni ’70 ambientata in un locale molto “particolare” della Costa Azzurra. Una storia d’Amore con la A maiuscola, piena di esilaranti colpi di scena dal lieto fine in un mix di splendide musiche di Jerry Herman (“Hello Dolly” e “Zia Mame”) e un copione perfetto di Jean Poiret.

Protagonisti dell’edizione 2011/2012 Massimo Ghini (Zazà) e Cesare Bocci (Renato). Protagonisti di questa nuova edizione sono Enzo Iacchetti (Zazà) e Marco Columbro (Renato).

Nella stagione 2012/2013 torna in teatro My Fair Lady, una co-produzione con Il Teatro Sistina: uno dei più amati classici della storia del Musical che vedrà protagonisti Vittoria Belvedere (Eliza Doolittle) e Luca Ward (Prof. Higgins), con Aldo Ralli (Alfred Doolittle) ed Enrico Baroni (Col. Pickering).

A fine Gennaio 2013 sarà la volta di The Full Monty: ambientata tutta in Italia la vicenda dei disoccupati che si improvvisano spogliarellisti sullo sfondo di una Torino post industriale che fa i conti con la fine di un mito, il tramonto di un’epoca di grande occupazione che ha convogliato nella città del Po persone da ogni angolo d’Italia. A cimentarsi nell’imperdibile streaptease finale una vera e propria squadra di “campioni” dello spettacolo italiano: Paolo Calabresi, Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Paolo Ruffini, Jacopo Sarno e Pietro Sermonti. Un Musical intelligente e pieno d’ironia che è già un cult imperdibile della prossima stagione teatrale.

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top