Home / MUSICAL / LA BELLA ADDORMENTATA E IL PIPISTRELLO PER LE FESTE AL CARCANO DI MILANO

LA BELLA ADDORMENTATA E IL PIPISTRELLO PER LE FESTE AL CARCANO DI MILANO

di Ilaria Faraoni

Due le proposte per le feste del Teatro Carcano di Milano. La prima per Capodanno (31 dicembre-1 gennaio): il Russian Festival Ballet porta in scena La Bella Addormentata di Piotr I.Ciaikovskij sulle coreografie originali di Marius Petipa; per lo spettacolo serale del 31 è previsto il tradizionale brindisi di mezzanotte e un “petit buffet”.

La seconda proposta è per l’Epifania (5 e 6 gennaio) e vede in scena la Compagnia Corrado Abbati con Il Pipistrello di Johann Strauss figlio.

http://www.teatrocarcano.com/

Seguono comunicati stampa dettagliati:

Al Teatro Carcano di Milano a San Silvestro e Capodanno

per la prima volta in Italia il Russian Festival Ballet

Per la prima volta in Italia, al Teatro Carcano di Milano in occasione delle feste di Fine Anno 2012 il Russian Festival Ballet presenta LA BELLA ADDORMENTATA sull’immortale musica di Piotr I. Ciaikovskij. La coreografia è quella originale di Marius Petipa, rappresentata per la prima volta al Teatro Mariinskij di Pietroburgo il 3 gennaio 1890, interpreti Carlotta Brianza, Pavel Gerdt, Enrico Cecchetti, Varvara Nikitina. La prima rappresentazione italiana si tenne l’11 marzo 1896 al Teatro alla Scala, protagonista sempre Carlotta Brianza che, nel revival di Diaghilev a Londra nel 1912, impersonò il ruolo della maga Carabosse.

Il Russian Festival Ballet viene fondato nel 1989 dal noto ballerino Timur Fayziev. Durante i successivi sedici anni la Compagnia ha effettuato oltre sessantasei tour all’estero raggiungendo nel 2003 le mille repliche. In repertorio i più celebri titoli della danse d’ecole: Il lago dei cigni, La bella addormentata, Lo schiaccianoci, Giselle, Don Chisciotte, Cenerentola, Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate. Numerosi i paesi in cui la Compagnia si è esibita: Spagna, Giappone, Taiwan, Portogallo, Inghilterra, Germania, Austria, Belgio, Svezia, Francia, Turchia, Cina, Dubai, Ucraina e altri. Nel 1991 il Russian Festival Ballet è stata l’unica compagnia russa impegnata nell’ultima tournée di Rudolf Nureyev all’estero (Inghilterra, Norvegia e Svezia).

A partire dal 1993 la Compagnia ha visitato regolarmente il Giappone prestando la professionalità dei propri insegnanti per l’organizzazione di stage e lezioni con scuole di danza locali e allestendo spettacoli che hanno visto impegnati bambini giapponesi accanto ai giovani ballerini russi. Il risultato di tanti anni di collaborazione è il notevole aumento del livello artistico e professionale delle scuole di danza nipponiche.

La caratura artistica dei coreografi e degli insegnanti è l’elemento che in primo luogo ha contribuito al successo della Compagnia, che vanta tra i suoi allestimenti più acclamati Romeo e Giulietta e Sogno di una notte di mezza estate con Timur Fayziev come produttore artistico. Al celebre maitre de ballet Radu Poklitaru si devono invece Carmen Suite e una versione moderna di Romeo e Giulietta, in scena nel 2003 al Teatro Bolshoi di Mosca.

Nel 2000 viene fondata la Compagnia di Balletto dei Bambini che mette in scena La sirenetta, Cappuccetto rosso, Alice nel paese delle meraviglie e Peter Pan, mentre nel 2002 nasce una compagnia tutta maschile che si fa apprezzare per le gustose parodie del Lago dei cigni, La bella addormentata e Cenerentola.

Nel 2008 Timur Fayziev e il Russian Festival Ballet sono stati premiati per il raggiungimento delle millecinquecento esibizioni.

Al Teatro Carcano di Milano lunedì 31 dicembre 2012 ore 19,30 e ore 22,45 – martedì 1 gennaio 2013 ore 17,00

Mauro Giannelli Eventi presenta per la prima volta in Italia

Russian Festival Ballet

LA BELLA ADDORMENTATA

Musica Piotr I. Ciakovskij

Coreografia Marius Petipa

Scenografia Evgeny Gurenko

Costumi Elizaveta Fayzieva

Primi ballerini Cristina Terentieva, Alexei Terentiev

Prezzi

Lunedì 31 dicembre ore 19,30 poltronissima euro 60,00 – balconata euro 50,00 (ridotti over 65 euro 50,00/44,00)

lunedì 31 dicembre ore 22,45 (con brindisi di mezzanotte e petit buffet) poltronissima euro 100,00 – balconata euro 85,00 (ridotti over 65 euro 85,00/75,00)

martedì 1 gennaio ore 17,00 poltronissima euro 34,00 – balconata euro 25,00

Per informazioni e prenotazioni 02 55181377 – 02 55181362 Prevendite on-line www.vivaticket.it; www.ticketone.it; www.happyticket.it

*************************************************************************************************


Al Teatro Carcano di Milano la Compagnia Corrado Abbati

presenta IL PIPISTRELLO di Johann Strauss figlio

Il Pipistrello, con La vedova allegra l’operetta più rappresentata al mondo, incarna lo spirito stesso del genere per l’intima fusione della musica – il valzer – con la brillante commedia che fornisce la trama. Ricca di smaglianti melodie che si annunciano fin dalla famosa ouverture, Il Pipistrello diverte e affascina per la situazione in cui la vicenda è collocata: una festa mascherata dove ognuno è altri da sé, dove tutto si confonde in un crescendo di situazioni comiche sino allo scioglimento finale, quando tutti brindano alla burla cantando “Bevi amore, solo allora mostrerà il suo volto la realtà”.

Johann Strauss figlio, il re del valzer viennese, inizia a dedicarsi all’operetta relativamente tardi, quando la sua arte musicale è già universalmente conosciuta ed apprezzata. Sono gli anni della nascita dell’operetta francese e Strauss, desideroso di cimentarsi in un genere più complesso e di offrire alla propria ispirazione nuove possibilità, si sente pronto a rispondere sul suo stesso terreno al padre dell’operetta, Jacques Offenbach, non fosse che per la difficoltà, sperimentata più volte, di mettere insieme un libretto drammaturgicamente efficace. La soluzione arriva proprio dalla Francia. E’ il 1872 quando il direttore del famoso Theater an der Wien Maximilian Steiner concepisce l’idea di mettere in scena un’operetta tratta dalla commedia Le réveillon di Meilhac e Halévy. Il testo, tradotto e adattato da Carl Haffner e intitolato Il Pipistrello, viene in sei settimane musicato da Strauss. Il debutto ha luogo il 5 aprile 1874 tra pareri contrastanti: da una parte lo scetticismo dei critici, dall’altra l’entusiasmo del pubblico che ne decreta il successo pieno e duraturo.

Gabriel von Eisenstein, ricco gentiluomo di campagna, accusato di diffamazione, è stato condannato a qualche giorno di prigione. Pronto per recarsi in carcere, riceve dalle mani dell’amico Falke l’invito a partecipare alla festa che il principe Orlofsky darà la sera stessa. Eisenstein non ha dubbi: prima la festa, poi la prigione. Sua moglie Rosalinde, rimasta sola, riceve la visita dello spasimante Alfred, che però viene scambiato per il padrone di casa e portato in carcere al suo posto. La festa sarà costellata di altri scambi di persona e vari qui pro quo preparati ad arte da Falke, che intende vendicarsi di una burla fattagli da Eisenstein quando lo lasciò in strada a trascorrere la notte solo, ubriaco e vestito da pipistrello. Alla festa arrivano Adele, la cameriera di Eisenstein, il direttore delle carceri, convinto di avere messo in galera la persona giusta, e naturalmente Rosalinde. Eisenstein, sotto falso nome, incontra la moglie, mascherata da contessa ungherese e, non riconoscendola, inizia a corteggiarla facendole dono di un prezioso orologio. L’atmosfera è frizzante, tutti bevono e cantano e sono felici. All’alba Eisenstein va a costituirsi, ma il carceriere lo informa che un uomo con il suo stesso nome è già dietro le sbarre. Quando Eisenstein apprende della visita di Alfred alla moglie si infuria, ma Rosalinde ha buon gioco mostrandogli l’orologio donato alla presunta nobildonna. Alla fine la pace verrà ristabilita e il buonumore regnerà sovrano.

Al Teatro Carcano di Milano

sabato 5 gennaio 2013 ore 20,30 e domenica 6 gennaio 2013 ore 15,30

InScena presenta

Compagnia Corrado Abbati

IL PIPISTRELLO di Johann Strauss figlio

Nuovo adattamento, traduzione e regia Corrado Abbati

Coreografie Giada Bardelli – Allestimento scenico InScena Art Design – Direzione musicale Marco Fiorini

Personaggi e interpreti: Gabriel von Eisenstein Carlo Monopoli; Rosalinde, sua moglie Raffaella Montini; Dr. Falke, detto il Pipistrello Luigi Nardiello; Frosch, carceriere Corrado Abbati; Frank, direttore delle carceri Fabrizio Macciantelli; Il principe Orlofsky Antonella Degasperi; Adele, cameriera Laura Kehdi; Alfred, amante di Rosalinde Antonio Cadoni; Ida, ballerina Francesca Dulio; Ivan, aiutante di Orlofsky Jacopo Bruno

Durata 2 ore + intervallo- Prezzi poltronissima € 34 (over 65 € 22/18) – balconata € 25 (over 65 € 17/14,50)

Per informazioni e prenotazioni 02 55181377 – 02 55181362

Per gruppi organizzati 02 5466367 – 02 55187234 Prevendite on-line www.vivaticket.it; www.ticketone.it; www.happyticket.it

***************************************************************************************

A NATALE REGALA IL GRANDE TEATRO

2 biglietti in poltronissima € 40,00 (utilizzabili dal 5 gennaio)

In vendita fino al 6 gennaio

Teatro Carcano – corso di Porta Romana, 63 – 20122 Milano – www.teatrocarcano.com

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top