Home / MUSICAL / MUSIC-ALL PARTY: TRIONFANO FANTASMI A ROMA, CIAO AMORE CIAO E AMERICA

MUSIC-ALL PARTY: TRIONFANO FANTASMI A ROMA, CIAO AMORE CIAO E AMERICA

10687224_10204662444303248_1255249176506620938_n

10706542_342245282600789_1701905351_n

saluti finali-foto Ann Rose Bluestone

di Ilaria Faraoni

La serata di gala – condotta con professionalità, ironia ed un tocco di goliardia da Giampiero Ingrassia e Maria Laura Baccarini – per la premiazione dei Broadway world.com Italy Award 2013-2014 che hanno voluto dare riconoscimenti al teatro musicale originale italiano, ha visto trionfare al Teatro Brancaccio di Roma tre titoli su tutti: Fantasmi a Roma, Ciao Amore Ciao, Tenco e Dalida tra musica e amore e America (la recensione di Paolo Vitale – tra i giurati – cliccando QUI

Il primo, che è in attesa di una vera e propria partenza in grande dopo diverse anteprime, ha le musiche di Massimo Sigillò Massara (eseguite dal vivo dal Palermo Art Ensemble), il testo e le liriche di Gianfranco Vergoni e la regia e le coreografie di Fabrizio Angelini. Tratto dal film di Antonio Pietrangeli del 1961, è stato voluto fortemente da Simona Patitucci interprete del ruolo di Regina accanto a Carlo Reali, Cristian Ruiz, Renata Fusco, Toni Fornari, Elisa Marangon, Maurizio Di Maio, Giancarlo Teodori.

Il secondo, Ciao Amore Ciao, che ha già vinto il Musical! Award 2013 nella categoria “off” e i Gold Elephant World Awards 2014 come miglior opera prima, è scritto e diretto da Piero Di Blasio, ed è costruito drammaturgicamente sulle musiche di Tenco (la cui famiglia ha approvato il lavoro): attraverso le stesse parole del cantautore ne racconta la storia d’amore con Dalida e gli ultimi mesi di vita prima del tragico epilogo di quel fatidico Festival di Sanremo del 1967, senza nessun tentativo di imitare i due artisti in questione o di dare una risposta alla questione omicidio/suicidio. L’intenzione infatti è anche quella di fare in modo che la storia, da particolare e specifica, possa assumere anche un respiro più ampio. Protagonisti Stefania Fratepietro e Luca Notari, accompagnati dal Maestro Emiliano Begni al piano (direzione musicale e arrangiamenti) e da Ermanno Dodaro al contrabbasso. 

America, che si accinge a tornare in scena nella nuova stagione, rappresenta la prima regia di Simone Sibillano ed è scritto dall’artista in collaborazione con Guido Cataldo, autore delle musiche e della prima versione dello spettacolo, un docu-musical sull’emigrazione italiana di inizio Novecento che prende spunto dal personaggio reale del nonno, anch’egli musicista, dell’autore. Protagonisti lo stesso Sibillano e Valeria Monetti.

I premi sono stati così distribuiti:

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA – Simone Sibillano – America

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA – Giancarlo Teodori – Fantasmi a Roma

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA – Stefania Fratepietro – Ciao Amore Ciao

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA – Simona Patitucci – Fantasmi a Roma

MIGLIOR REGIA E/O COREOGRAFIA – Fabrizio Angelini – Fantasmi a Roma

MIGLIOR DIREZIONE MUSICALE – Massimo Sigillò Massara – Fantasmi a Roma

MIGLIOR PARTITURA ORIGINALE – Guido Cataldo – America

MIGLIOR TESTO – Gianfranco Vergoni – Fantasmi a Roma

MIGLIOR SPETTACOLO CON MUSICHE ORIGINALI – Fantasmi a Roma

MIGLIOR SPETTACOLO CON MUSICHE NON ORIGINALI – Ciao Amore Ciao

Tra gli ospiti Marco Rea (che ha curato le routine di tap dance) e Manuel Frattini hanno entusiasmato il pubblico accanto ad un sorprendente Enzo Garinei che ha ricevuto un premio alla carriera a suon di tip tap e ha ricordato Gino Bramieri. Altro premio alla carriera quello a Nora Orlandi. E ancora c’è stato un interessante intervento di Enrico Brignano che, premiato come ambasciatore della commedia musicale italiana nel mondo, ha raccontato le sue vicissitudini americane per la recente tappa di Rugantino oltreoceano e ha cantato Roma nun fa’ la stupida stasera in coppia con la Baccarini, seguito dal “serenante” Andrea Perrozzi che ha riproposto Tirollallero nel ricordo di Aldo Donati. Tra le esibizioni ricordiamo inoltre quella di Frattini con un suo classico, Get Happy, estrapolato da Sindrome da Musical; sul palco per un saluto, accanto a Frattini, anche Silvia Di Stefano. Giulia Luzi e Vittorio Matteucci in rappresentanza di Romeo e Giulietta, ama e cambia il mondo hanno cantato due intensi e drammatici brani dell’opera, mentre Barbara Cola (madre Capuleti) ha scelto un brano da un altro musical cui ha preso parte, Salvatore Giuliano di Dino Scuderi (che ha diretto musicalmente la serata). Altro brano emozionante tratto da Salvatore Giuliano è stato interpretato da Giampiero Ingrassia. L’intero cast di Ti amo, sei perfetto, ora cambia, formato da Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro e Valerina Monetti e diretto da Marco Simeoli – che ha firmato anche la serata di gala – ha presentato il divertente opening del cult musical off. 

News ed esibizioni energiche anche per i cast di Aggiungi un posto a Tavola (versione Compagnia dell’Alba, regia Fabrizio Angelini) e di Spring Awakening (regia Emanuele Gamba, coreografie Marcello Sindici). Donatella Pandimiglio e Antonello Angiolillo hanno presentato Sunset Boulevard (regia Federico Bellone). Ospite anche Christian De Sica, premiato da un Manuel Frattini entrato a sorpresa a ritmo tap, ringraziato poi dall’attore per uno spettacolo fatto insieme diversi anni fa: Manuel, da cui Christian ha dichiarato di aver imparato tanto, ha infatti tenuto a battesimo il debutto teatrale di De sica in Un americano a Parigi – Tributo a George Gershwin.

Medley finale con Francesca TaverniLuca Notari, Cristian Ruiz, Flavio Gismondi, Davide Nebbia e Daniele Derogatis.

In apertura di serata invece Serena Allegrucci e Matteo Volpotti alias La Volpe Serena.

La presentazione della serata su Central Palc al questo link: http://www.centralpalc.com/blog/2014/09/al-brancaccio-ingrassia-e-baccarini-presentano-music-all-party/

Come scritto a inizio articolo, sulla rivista Musical! troverete la recensione dettagliata del nostro Paolo Vitale (tra i giurati)http://www.rivistamusical.com/review-music-all-party/

Link che potrebbero interessare:

Alcuni dei grandi protagonisti della serata intervistati per analizzare un titolo musicale (teatrale o cinematografico) a loro scelta per la rubrica My favourite things:

FABRIZIO ANGELINI PARLA DI AIDA (DI E. JOHN E T. RICE) 

LUCA NOTARI PARLA DI SUNSET BOULEVARD

STEFANIA FRATEPIETRO PARLA DI “RUGANTINO”

GIAMPIERO INGRASSIA PARLA DI “PHANTOM OF THE PARADISE”

MANUEL FRATTINI PARLA DI “EASTER PARADE”

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L'Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.
Scroll To Top