Home / PROSA / AL TEATRO AGORÀ “OPERAZIONE BALENA”, IL NUOVO SPETTACOLO DI GIANFRANCO VERGONI DIRETTO DA MARCO SIMEOLI

AL TEATRO AGORÀ “OPERAZIONE BALENA”, IL NUOVO SPETTACOLO DI GIANFRANCO VERGONI DIRETTO DA MARCO SIMEOLI

Prezzo speciale il 3, il 4 e il 5 maggio

Operazione balena, un nuovo testo di Gianfranco Vergoni, apprezzatissimo performer e autore teatrale che ultimamente si è cimentato anche con la regia e la coreografia di un’operetta (Al Cavallino Bianco – leggere QUI), viene proposto dalla Compagnia Diciannoveeventi, con la regia di un attore e regista della bravura di Marco Simeoli (visto anche recentemente in tv accanto a Gigi Proietti in Cavalli di Battaglia).

Si tratta di uno spettacolo metateatrale, nel quale si passa dai giorni nostri, durante i quali si svolge un corso di Teatro-terapia, ai tempi della Roma della seconda guerra mondiale, tra violenze e rastrellamenti.

Protagonista in scena, Loredana Piedimonte. In scena al Teatro Agorà dal 3 al 14 maggio.

Segue comunicato stampa:

COMPAGNIA DICIANNOVEEVENTI

PRESENTA

testo

GIANFRANCO VERGONI

regia

MARCO SIMEOLI

con la partecipazione di

LOREDANA PIEDIMONTE

La Compagnia:

EMANUELE DI LUCA, IRENE CEDRONI, ILARIA NESTOVITO, GIULIA DI TOMMASO, MATTEO CANESIN, MATTEO VOLPOTTI

COMUNICATO STAMPA

 

Al teatro Agorà di Roma arriva dal 3 al 14 maggio il terzo spettacolo della Compagnia DiciannoveeVenti.

Il testo scritto apposta da Gianfranco Vergoni per la Compagnia, è stato affidato alla sapiente regia di Marco Simeoli. La produzione vanta inoltre la partecipazione di Loredana Piedimonte nel ruolo della protagonista della commedia: Adele.

Operazione Balena è “un titolo de merda”, come lo definisce Lorella, una ragazza cleptomane e fastidiosa all’interno dello spettacolo. Ma dietro a questo nome un po’ criptico si nasconde uno dei più violenti rastrellamenti operati dai nazisti tedeschi sul suolo italico; e per la precisione a Roma; e per la precisione al Quadraro (che per la precisione va dai confini di Torpignattara, all’Appio Claudio, da Porta Furba, fino a Don Bosco e un pezzo di Centocelle e Casilino nord. Aoh! Ce sta pure la metro!).

Queste zone così conosciute oggi per cinema, centri commerciali, parchi e gelaterie, sono state il palcoscenico di una lotta di orgoglio e resistenza, contro il nemico nazista e fascista, che a volte aveva accento tedesco e a volte aveva lo stesso accento romano.

Nella Roma di oggi, un gruppo di sei giovani con disturbi psicologici e comportamentali di varia natura partecipano a un corso di teatro-terapia tenuto da Adele, un’attrice disoccupata, single e irrisolta. Per ottenere il rifinanziamento del corso, Adele intende mettere in scena proprio il rastrellamento del Quadraro. Riusciranno il rancoroso Eugenio, l’insopportabile Lorella, il tremebondo Benedetto, la guerreggiante Antonia, la logorroica Aiscia, il traumatizzato Nico, ad appassionarsi a una storia per loro distante anni luce, senza lasciarsi troppo distrarre da fobie, litigi, biliardini, crisi epilettiche, musiche a sproposito, lezioni di zumba e costumi di Carnevale?

Scegliere un tema storico e sociale è una sfida che la Compagnia ha voluto fortemente cogliere, specialmente in un periodo come quello che stiamo vivendo, che vede tante possibili guerre sull’orlo della deflagrazione. La memoria ci aiuta a ricordare chi eravamo, chi siamo stati, per meglio capire chi siamo. La memoria ci suggerisce come una mamma quali sarebbero le cose da evitare, quelle che possono farci male come esseri umani.

TEATRO AGORÀ

Via della Penitenza, 33

info@teatroagora80.com

Tel: 06 68 74 167

ORARIO SPETTACOLI

Dal mercoledì al sabato ore 21.00

Domenica ore 18.00

INFO E PRENOTAZIONI

compagniadiciannoveeventi@gmail.com

ilaria.nesto@gmail.com

matteo.volpotti@gmail.com

PREZZI BIGLIETTI

Mercoledì, Giovedì, Venerdì 

posto unico 13€

Sabato e Domenica

posto unico 15€

N.B. Solo i giorni 3-4-5 Maggio il biglietto unico sarà di €11.

Il teatro prevede una tessera associativa di 2€

Link correlati

LA COMPAGNIA DICIANNOVEEVENTI PRESENTA “ME LA PRENDO COMODA”, UNA SERIE TV A TEATRO

AL TEATRO ARVALIA È IN SCENA “L’AMORE È ‘NA CICATRICE”

REVIEW – “NOI ROMANE – NOANTRE”

REVIEW – NUNSENSE, IL MUSICAL DELLE SUORE

REVIEW – TI AMO SEI PERFETTO ORA CAMBIA

 

About Ilaria Faraoni

Giornalista, laureata in “Lettere Moderne – discipline dello spettacolo” alla Sapienza di Roma (vecchio ordinamento) con una tesi in “Storia del Teatro”, ho studiato musica e chitarra classica per 10 anni con il Maestro Roberto Fabbri, sono istruttrice FITD di balli coreografici a squadre (coreographic team). Il mio interesse per l’arte è a 360°. Ho studiato fumetto diplomandomi alla “Scuola Internazionale di Comics”. Tra le mie attività c’è anche la pittura: ho frequentato i corsi della Maestra Rosemaria Rizzo e ho tenuto diverse mostre personali (una delle quali interamente dedicata al mondo del musical) in sedi prestigiose; nel 2012 sono stata premiata a Palazzo Valentini (sede ufficiale della Provincia di Roma) con un Merit Award per la promozione dell’acquerello.

Scroll To Top