Home / OPERA / LE MODERNITÀ DELLA PRINCIPESSA

LE MODERNITÀ DELLA PRINCIPESSA

Alfonso Signorini

Nuova visione contemporanea per Turandot al Festival Puccini

di Roberto Del Nista

TORRE DEL LAGO PUCCINI. Sono due i nuovi allestimenti in programma al Festival Puccini 2017: Turandot e La rondine. Giunto alle 63esima edizione, si inaugura il 14 luglio con Turandot, cui seguono La Bohème, Tosca, Madama Butterfly e la già citata Rondine; di quest’ultima si ricordano i cento anni dalla prima rappresentazione, avvenuta a Montecarlo il 27 marzo 1917: in virtù della ricorrenza, si allestisce proprio la prima versione. Altri titoli ospitati, La voix humane, La traviata e la prima assoluta dell’opera da camera in un atto, Jeanne d’Arc (9 agosto, auditorium Enrico Caruso), musicata da Giuliana Spalletti su libretto di Lisa Domenici.

Carla Tolomeo

Nell’idea di attualizzare all’odierna quotidianità Turandot, il nuovo allestimento del Pucciniano prevede un’ambientazione scenica contemporanea, seppur mantenedo i riferimenti alla Cina di Mò-Lì-Huã. Ad un team di specialisti del settore è affidato il compito di modernizzare – per la parte visiva – la presunta vetustà dell’opera: firma la sua prima regia Alfonso Signorini,  scrittore, giornalista, conduttore televisivo e direttore del settimanale “Chi”. Signorini, appassionato di musica e di opera, si ricorda pure come autore del romanzo Troppo fiera, troppo fragile, dedicato a Maria Callas.

All’esordio nell’opera lirica, pure Carla Tolomeo, autrice delle scene. Il percorso artistico di Tolomeo si snoda tra ricerche e intuizioni espletate tra pittura, scultura e scrittura. Ha dipinto ed esposto i suoi quadri fino al 1997, in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, per poi dedicarsi al design e all’arredamento.

Fausto Puglisi

Le scene di Tolomeo per Turandot, seguono la traccia del trascorso progetto “Scolpire l’opera”, dove artisti contemporanei si sono cimentati come scenografi.

In linea con lo spirito modernista contemporaneo, anche i costumi firmati da Fausto Puglisi, lo stilista italiano punto di riferimento di celebri pop-star tra cui Madonna. Collabora con Puglisi Leila Fteita, costumista e scenografa, autrice – tra l’altro – dei costumi realizzati per la Madama Butterfly scaligera del 2016.

La direzione è dell’attuale presidente della Fondazione Festival Pucciniano, Alberto Veronesi. Gli interpreti principali della serata inaugurale sono Martina Serafin (Turandot), Stefano La Colla (Calaf), Carmen Giannattasio (Liù) e Roberto Scandiuzzi (Timur).

Info

www.puccinifestival.it

Alberto Veronesi

 

About Central Palc Staff

Central Palc nasce nel 2010 come portale ufficiale delle riviste cartacee L’Opera e Musical!. Dal febbraio 2014 ha allargato i suoi orizzonti abbracciando tutti gli altri generi teatrali affermandosi così come il portale web più aggiornato del panorama teatrale italiano.

Scroll To Top