Home / PROSA / LORELLA CUCCARINI E GIAMPIERO INGRASSIA: DEBUTTA “NON MI HAI PIÙ DETTO TI AMO”. LE PRIME DATE

LORELLA CUCCARINI E GIAMPIERO INGRASSIA: DEBUTTA “NON MI HAI PIÙ DETTO TI AMO”. LE PRIME DATE

La commedia scritta e diretta da Gabriele Pignotta debutta in prima nazionale al Festival di Borgio Verezzi

Ad aprile scorso (leggere QUI) avevamo dato la notizia del ritorno sul palco, questa volta in una commedia in prosa di Gabriele Pignotta, della coppia Cuccarini/Ingrassia, pubblicando il bando delle audizioni indette da Milleluci Entertainment per trovare i due “figli” che, come è stato recentemente annunciato, saranno Raffaella Camarda e Francesco Maria Conti.

Al quartetto si aggiunge anche Fabrizio Corucci, già affiatato con Ingrassia dai tempi dell’applauditissimo Frankenstein Junior della Compagnia della Rancia.

Le musiche sono di Giovanni Caccamo, le scene di Alessandro Chiti, i costumi di Silvia Frattolillo e il disegno luci di Umile Vainieri

Lo spettacolo debutterà domani, 27 luglio, al Festival teatrale di Borgio Verezzi (Savona) dove resterà fino al 30 luglio, per proseguire con un piccolo tour.

Per la prossima stagione teatrale sono già state comunicate le date milanesi: dal 5 al 22 aprile al Teatro Manzoni

Ricordiamo che nella prima parte di stagione Lorella Cuccarini sarà impegnata con le repliche de La regina di Ghiaccio – Turandot (leggere QUI la recensione), mentre Giampiero Ingrassia sarà Edna nella nuova versione italiana di Hairspray (leggere QUI)

I. F.

Seguono le date per ora comunicate (fonte: pagina facebook ufficiale di Non mi hai più detto ti amo

27- 30 luglio Borgio Verezzi – Savona  Info biglietti
2 agosto Plautus Festival – Sarsina  Acquista biglietti
5 agosto Catonateatro – Reggio Calabria  Acquista biglietti 
7 agosto Parco Tarantini – Maratea Acquista biglietti
8 agosto Palazzo Lanfranchi – Matera Acquista biglietti
5 – 22 aprile Teatro Manzoni – Milano Info biglietti

 

Sempre dalla pagina social ufficiale, riportiamo la scheda dello spettacolo:

Una commedia ironica, intelligente, appassionante, cucita addosso a due protagonisti perfetti, istrionici, esilaranti e straordinariamente affiatati.

Un progetto produttivo ambizioso, un’allestimento di altissimo livello che saprà regalare allo spettatore momenti di assoluto divertimento e di grandissima emozione.

La famiglia è ancora il cardine della società e il nostro punto di riferimento assoluto? Come si stanno evolvendo le nostre famiglie alla luce delle trasformazioni sociali, politiche ed economiche in atto? E’ questo il tema attualissimo sul quale nasce e si sviluppa questa ironica ed sorprendente piece teatrale.

In sintesi si tratta della storia di una famiglia italiana contemporanea, costretta ad affrontare un cambiamento traumatico improvviso che, alla fine di un percorso umano difficile ed intenso, si ritroverà completamente trasformata e forse più preparata a sopravvivere.

Lorella Cuccarini, al culmine della sua maturazione artistica, accetta la sfida di interpretare straordinariamente il ruolo che le è più congeniale, quello di una madre, Serena, che trova la forza di mettersi in discussione. In seguito ad un imprevedibile, ma forse “salvifico” incidente di percorso infatti, questa super-mamma e moglie perfetta, che porta sulle sue spalle tutta l’organizzazione e la responsabilità della famiglia, capisce che forse questo ruolo non è più funzionale alla sua felicità e con grande coraggio, decide di recuperare se stessa e il suo essere donna rimettendo completamente in gioco l’equilibrio su cui poggia l’intera famiglia.

Suo marito Giulio (un ineguagliabile Giampiero Ingrassia) inizialmente destabilizzato da questo repentino cambiamento, troverà la forza di reagire, riscoprendo finalmente il suo ruolo di padre e di “genitore” per troppo tempo delegato passivamente alla moglie.

Anche i due figli (Tiziana e Matteo), due ragazzi di vent’anni, andranno incontro ad una crisi profonda esattamente come i loro genitori, ma quando tutto sembra portare verso la più amara delle disgregazioni familiari, ognuno riuscirà a trovare delle risorse interiori inaspettate che porteranno la famiglia a ricomporsi con un avvincente finale a sorpresa!

La lezione che tutti avremo imparato è che forse oggi la famiglia per sopravvivere ai cambiamenti, deve essere anche lo spazio per l’individuo e non solo per il ruolo (madre, padre, figlio).

http://millelucientertainment.it/

Link correlati

Per la rubrica My Favorite Things della rivista Musical! LORELLA CUCCARINI PARLA DI LES MISÉRABLES  

Per la rubrica My Favorite Things della rivista Musical! GIAMPIERO INGRASSIA PARLA DI “PHANTOM OF THE PARADISE”

TURANDOT – LA REGINA DI GHIACCIO, IL MUSICAL CON LORELLA CUCCARINI PRESENTATO ALLA STAMPA

“RAPUNZEL” CON LORELLA CUCCARINI PRESENTATO IN CONFERENZA STAMPA

REVIEW – RAPUNZEL

REVIEW – CABARET

REVIEW – TAXI A DUE PIAZZE

“NEMICAMATISSIMA”: HEATHER E LORELLA HANNO PRESENTATO LO SHOW IN CONFERENZA STAMPA

 

About Ilaria Faraoni

Giornalista, laureata in “Lettere Moderne – discipline dello spettacolo” alla Sapienza di Roma (vecchio ordinamento) con una tesi in “Storia del Teatro”, ho studiato musica e chitarra classica per 10 anni con il Maestro Roberto Fabbri, sono istruttrice FITD di balli coreografici a squadre (coreographic team). Il mio interesse per l’arte è a 360°. Ho studiato fumetto diplomandomi alla “Scuola Internazionale di Comics”. Tra le mie attività c’è anche la pittura: ho frequentato i corsi della Maestra Rosemaria Rizzo e ho tenuto diverse mostre personali (una delle quali interamente dedicata al mondo del musical) in sedi prestigiose; nel 2012 sono stata premiata a Palazzo Valentini (sede ufficiale della Provincia di Roma) con un Merit Award per la promozione dell’acquerello.

Scroll To Top